Donne migranti tra parole e creatività: dove siamo arrivati?
Data: Giovedž, 16 aprile 2015 @ 17:04:04
Argomento: EquoSolidale


Creare ponti tra le culture è possibile, basta volerlo. Dal mese di gennaio la nostra cooperativa è impegnata a realizzare il progetto Donne migranti tra parole e creatività, attivato grazie al contributo della Regione Lazio ed indirizzato alle donne straniere che abitano il nostro territorio. In questi tre mesi di lavoro siamo riusciti a coinvolgere una trentina di donne di varie nazionalità, età, cultura, accomunate dall'abitare i nostri stessi spazi e  dall'essere portatrici di un'esperienza forte come quella migratoria. Ghana, Nigeria, Egitto, Marocco, Tunisia, Siria, Albania, Romania, Venezuela, Perù, Filippine, Bangladesh, Cuba, Brasile, Ucraina, Lettonia,  s' incontrano con...


... donne italiane, non solo per imparare la lingua e per un confronto etnico e culturale importante, ma ancor di più per una relazione umana ed una condivisione cos necessarie per chi non abita più la propria terra.

Oltre ad essere impegnate nel corso di lingua italiana, livello base e avanzato, il gruppo ha cominciato a parlare dei diritti umani attraverso un laboratorio interattivo per una maggiore presa di consapevolezza personale e per un racconto importante, dal vivo, delle proprie esperienze nei paesi d'origine rispetto a questa importante tematica.

Come abbiamo scritto nella dedica del libro di studio a loro donato: L'incontro tra le culture è ricchezza, l'incontro tra gli esseri umani è dono, l'incontro tra le donne è futuro.


Vai al post originale

News a cura di: EquoSi - Commercio Equo Solidale

Automated News by. A.L.





Questo Articolo proviene da Hangin On - Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
http://www.aniene.net

L'URL per questa storia è:
http://www.aniene.net/modules.php?name=News&file=article&sid=4496