Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Simbrivio, altri lavori alle condotte

 .:Inviato Domenica, 03 novembre 2002 @ 10:00:52 da titiro
Rassegna Stampa Valle Aniene: l’annuncio a Trevi all’inaugurazione del nuovo acquedotto Tra dieci giorni partiranno i lavori per rifare una tratto di vecchia condotta del Simbrivio (400 metri per un investimento di oltre 500 mila euro) a Valmontone, poi in primavera sarà realizzato il collegamento tra la centrale Ceraso, a Trevi nel Lazio, e gli impianti degli Altipiani di Arcinazzo: un intervento, questo, che consentirà di risparmiare circa 2,5 milioni di euro per le spese di energia elettrica. Lo ha annunciato il commissario straordinario del Simbrivio, Massimo Sessa, a margine dell'inaugurazione del nuovo acquedotto costruito a Trevi nel Lazio, avvenuta tra le timide proteste di pochi ambientalisti e la presenza di un massiccio spiegamento di polizia e carabinieri. La condotta, lunga 2,3 chilometri, collega la sorgente del Pertuso con la centrale del Ceraso e consente al Consorzio di utilizzare altri 360 litri d'acqua al secondo superando così l'emergenza idrica che anche la scorsa estate ha angosciato quasi tutti i 60 comuni del Lazio (di cui 48 in provincia di Roma), serviti dal Simbrivio. A "battezzare" il moderno impianto è stato il vescovo di Anagni, Lorenzo Loppa, davanti al presidente della Provincia Silvano Moffa, al presidente di Acea Ato2, Biagio Eramo, ai tecnici dell'ente idrico e ai sindaci dei paesi compresi nell'area del Simbrivio. «Attueremo fino in fondo il piano approvato dalla Protezione civile - dice Sessa - per superare definitivamente l'emergenza idrica. Tre mesi fa tanti comuni erano in una situazione di grossa difficoltà e abbiamo lavorato per mettere fine alla crisi idrica con interventi concreti. L'Aniene non morirà, l'opera non minaccia gli equilibri ambientali: Ora possiamo dare tanta acqua e di qualità alle popolazioni». Soddisfatto anche il presidente della Provincia, Silvano Moffa: «E' stata una sfida - dichiara- anche sul piano organizzativo. Era da tempo che si attendeva un'opera di questo tipo per dare risposte concrete agli utenti. Superata l'emergenza, ora procederemo con altri importanti interventi che porteranno a regime il sistema del Simbrivio. Oggi -conclude - esistono nel Lazio 250 mila pozzi e questo è il vero disastro ambientale». Ma adesso si presenta la necessità di ristrutturare le reti idriche comunali per evitare che tanta acqua finisca nel sottosuolo. «Abbiamo reti vecchie di 80 anni- sostiene il sindaco di Olevano Guido Milana- e la Regione non ha ancora una legge per finanziare interventi di ammodernamento. Serve quindi un provvedimento allo scopo di eliminare le condotte comunali colabrodo». Secondo il presidente di Acea Ato2, Biagio Eramo, «migliorare il sistema idrico è un obiettivo per non procedere più ad altre captazioni ». Intanto gli ambientalisti espongono striscioni e urlano "giù le mani dal Pertuso", mentre per 60 sindaci e mezzo milione di abitanti l'acqua della "nuova" sorgente è una manna dal cielo. (da Il Messaggero del 1/11/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Simbrivio, altri lavori alle condotte" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/