Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 PassaLibro, il primo bookcrossing italiano

 .:Inviato Martedì, 29 ottobre 2002 @ 16:44:11 da titiro
Cultura e Scienza Lanciato da Fahrenheit, la celebre trasmissione di Radio Tre, PassaLibro sta camminando autonomamente grazie alla collaborazione di molti ascoltatori-lettori. Una serie di testi (da Il giardino dei Finzi Contini a Pappagalli verdi, da Frammenti di un discorso amoroso a I viaggi di Gulliver) sono stati collocati in punti strategici di varie città piccole e grandi con il riferimento preciso all'iniziativa in corso, nella speranza che molti lettori possano usufruirne, leggerli e farli ripartire verso nuove destinazioni. Per avere un'idea precisa dello "stato delle cose" potete consultare l'elenco aggiornato dei libri viaggianti. Noi volevamo ulteriori notizie su questa curiosa idea, da com'è nata a come si evolverà, e quindi abbiamo rivolto alcune domande a Rosa Polacco, che se ne occupa all'interno della redazione di FahrenheitDi chi è stata l'idea di organizzare PassaLibro, un bookcrossing anche in Italia? Cercavamo un'idea che coinvolgesse gli ascoltatori come in un gioco, un'idea in grado di affascinare per la sua gratuità, generosità e, soprattutto, per l'intrinseca possibilità mediatica e comunicativa. Poi un'ascoltatrice ci ha segnalato il sito www.bookcrossing.com, che pure conoscevamo già, ma a quel punto si sono sommate la casualità e la ricerca, ed è nato PassaLibro. Inizialmente non è stato semplice capire come collegare i libri lasciati in giro e l'ascolto in radio, poi con un lavoro collettivo, abbiamo trovato la soluzione. Come sai infatti, gli ascoltatori lasciano i loro libri in giro, dove e quando vogliono e dentro scrivono quella frase che riporta a noi, con i nostri numeri di telefono ed e-mail. Da qualche giorno poi è possibile scaricare dal nostro sito un'etichetta da incollare nel libro con le spiegazioni. Avete anche voi partecipato al "lancio" dei libri, o quelli indicati nell'elenco sono stati lasciati nei vari luoghi solo dai lettori? Abbiamo deciso di lanciare l'iniziativa da Mantova, in occasione del Festivaletteratura. Marino Sinibaldi e Susanna Tartaro hanno portato con sé delle copie di Fahrenheit 451, di Ray Bradbury, copie che sono state regalate agli ascoltatori che, volontari, si presentavano e si rendevano disponibili per far viaggiare il libro. Da qui si è diffuso il "contagio" e molti ascoltatori hanno preso l'iniziativa , ovviamente con titoli scelti da loro per motivi diversi e personali. Avete già ricevuto notizie su libri in viaggio. Come vi arrivano queste informazioni e con quale riscontro da parte dei lettori che ritrovano i volumi? Riguardo al ritrovamento dei libri, ne mandiamo in onda uno al giorno, più o meno, e gli ascoltatori che trovano un libro si impegnano a rimetterlo in circolazione una volta letto, o a sostituirlo con un altro. Come vi siete organizzati in redazione per seguire i titoli "in viaggio"? Le informazioni arrivano per posta elettronica o semplicemente per telefono (c'è una segreteria telefonica a disposizione). Alcuni hanno raccontato di essersi emozionati nell'abbandonare un libro in mezzo alla strada, chi per celia, chi per "senso di colpa" o entusiasmo, ma soprattutto mi ha colpita un ascoltatore che ha raccontato di essersi emozionato, nel ritrovarne uno, come se quel libro, in quel momento, fosse lì proprio per lui. Altri sentono in radio di un libro che viene abbandonato e si recano appositamente nel luogo dell'abbandono nella speranza di trovarlo. Pensate anche di monitorare i tempi di lettura (es: trovato il 23 settembre, lasciato e ritrovato di nuovo il 6 novembre, ecc.)? Per ora sono io a occuparmi dei viaggi, delle tappe dei libri. Raccolgo tutte le informazioni su un libro e ne seguo le tracce con le segnalazioni degli ascoltatori. Se un libro viene lasciato in un posto, viene "registrata" la sua partenza, e se poi viene trovato da qualcuno controllo se viene trovato proprio lì dove era stato abbandonato, o se invece ha seguito altre strade. Poi, quando l'ascoltatore decide di rimetterlo in circolazione, ci contatta nuovamente, via e-mail, o telefono, e ci dice dove e quando lo lascerà, e così via... Adesso l'elenco è disponibile sul nostro sito e si può controllare se c'è un libro nelle vicinanze, o se è stato ritrovato un titolo abbandonato. La caccia è aperta, ma è anche possibile continuare a lasciare in vari luoghi titoli nuovi? E come possono fare i lettori per comunicarvelo? Non abbiamo idee prestabilite, aspettiamo piuttosto di vedere come evolve l'esperimento e cerchiamo di andare incontro alle esigenze e richieste degli ascoltatori: sono loro a fare PassaLibro, noi diamo loro solo la "voce". Come può accadere a un messaggio in bottiglia, può capitare di tutto a questi libri: essere trovati, ignorati, rubati, accolti, e addirittura usati per conoscere le persone che li incontrano perché alcuni ascoltatori scrivono anche il proprio numero di tel. o e-mail, per vedere chi raccoglierà e leggerà il messaggio. La caccia è sempre aperta. Chi volesse abbandonare un libro in un qualsiasi luogo può farlo in qualunque momento e comunicarcelo allo 06 3244958 o a fahre@rai.it. (Di Giulia Mozzato da alice.it)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Cultura e Scienza


Articolo più letto relativo a Cultura e Scienza:
La grande vergogna

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"PassaLibro, il primo bookcrossing italiano" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/