Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 La rivolta dei “forzati del Cotral”

 .:Inviato Giovedì, 24 ottobre 2002 @ 13:36:08 da titiro
Rassegna Stampa Valle dell’Aniene, operai e studenti contro i disservizi dei trasporti. La miccia si è accesa a Bellegra dove i pendolari stanno organizzando una manifestazione contro i disagi quotidiani Corse che saltano, collegamenti insufficienti, bus "fuorilegge", mezzi vecchi e rotti dove, quando piove, entra anche l'acqua. E' di nuovo protesta dei «forzati del Cotral» nella Valle dell'Aniene. La miccia della contestazione parte da Bellegra per un servizio sempre più carente, che mette in difficoltà circa duecento persone tra studenti e lavoratori. Nella «città dei panorami» (che è servita dal deposito di Genazzano) si sta infatti organizzando una manifestazione pubblica: lungo le strade del paese sfileranno il sindaco Mario Ferrante, gli amministratori comunali e soprattutto loro, gli utenti, ancora alle prese con un servizio che offre poche corse e tanti, troppi disagi. «Non è più possibile continuare così - attacca il primo cittadino di Bellegra -, ci sono molti problemi legati ai trasporti pubblici del Cotral. Operai e studenti incontrano enormi difficoltà per raggiungere le sedi di lavoro e di studio. E capita sempre più spesso di viaggiare con mezzi vecchi e inefficienti». A scatenare la protesta, a Bellegra, sono in particolare i collegamenti con Roma e Subiaco. «Ci sono continui, gravi disagi quotidiani - conclude Ferrante - ed è ora di voltare pagina». Ma i disservizi si estendono anche in altri comuni. Restano precari soprattutto i collegamenti tra Subiaco e la capitale: mezzi e personale non bastano per soddisfare tutte le esigenze, con gli utenti in costante aumento. Così si continua a viaggiare in piedi, stipati come sardine e,dunque, al limite della sicurezza. «Siamo ormai davanti a un servizio inadeguato e insostenibile - tuona il sindaco di Cineto Romano, Francesco Meloni -, con i pullman spesso "fuorilegge" proprio perché sovraccarichi. Servono più corse e da tempo chiediamo maggiore efficienza in questo settore». E ora la Consulta regionale dei pendolari annuncia battaglia: «E' vergognoso - s'infervora il presidente Giorgio Pacetti - che tanta gente debba ogni giorno affrontare una vera e propria odissea per recarsi al lavoro o a scuola. La Regione dovrebbe intervenire per mettere ordine a un quadro di disfunzioni sempre più pesante». Quello dei trasporti resta, infatti, uno dei punti deboli della Valle dell'Aniene, che conta 26 dei 33 comuni a rischio-estinzione anche (e forse soprattutto) a causa dei collegamenti Cotral disagevoli, della mancanza di un vero nodo di scambio, oltre che per l'assenza di una linea fs che consentirebbe di invertire la tendenza. «Il problema - dichiara Pierino Volpe, responsabile del deposito Cotral di Subiaco - sono i mezzi sovraffollati.. I disagi colpiscono soprattutto i pendolari. Abbiamo chiesto di potenziare il parco-macchine e gli organici, ma finora senza risposta». Adesso, però, in tanti non sono più disposti a sopportare ancora. (da Il Messaggero del 23/10/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"La rivolta dei “forzati del Cotral”" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/