Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 «Il prof di religione ci molesta»

 .:Inviato Martedì, 24 settembre 2002 @ 12:11:22 da titiro
Rassegna Stampa Tivoli: accusato dalle alunne, è stato allontanato; inchiesta della Procura. Otto studentesse dell’istituto Enrico Fermi denunciano il docente per aver cercato di ottenere confidenze intime. Aperti siti porno nelle ore di lezione.Avrebbe molestato sessualmente le sue studentesse. La Procura di Tivoli ha avviato un'inchiesta sulla vicenda di un professore di religione che fino allo scorso anno scolastico insegnava nell'istituto Enrico Fermi di Tivoli. A suo carico c'è un fascicolo dei carabinieri con una decina di denunce di minorenni che avrebbero subito le attenzioni particolari - solo verbali - dell'uomo, 55 anni, sposato e con due figli. Ma prima della giustizia ad allontanare il professore dalle aule ci ha pensato la preside dell'istituto. Nel maggio scorso, dopo aver ascoltato lo sfogo di alcune ragazze, ha chiesto un incontro con il Vescovo della Diocesi di Tivoli. Ed ha puntato i piedi: «Nella mia scuola - ha detto la preside al Vescovo - quell'uomo non deve più entrare». E così è stato: dopo gli ultimi giorni di scuola passati in malattia, quest'anno l'insegnante non figura nell'elenco dei docenti del Fermi. «Diceva di essere un professore moderno - racconta una delle ragazze - ci faceva avvicinare alla cattedra e voleva sapere tutto, soprattutto se avevamo un fidanzato: che cosa facevamo quando eravamo soli e quali effusioni ci scambiavamo. Ad una mia amica chiedeva ripetutamente di mettere la minigonna, e quando la indossava lui faceva apprezzamenti». Dei veri e propri approcci fisici, insomma, non ci sarebbero stati, se non con una delle ragazze con la quale l'insegnante aveva fissato un appuntamento fuori una parrocchia di Tivoli. Ma invece della studentessa, nel luogo convenuto si è presentato il padre della minorenne. Che a modo suo ha spiegato al professore "sporcaccione" che la sua bambina la doveva lasciare stare. Ma erano un paio di mesi che negli uffici della presidenza dell'istituto tecnico frequentato da un migliaio di futuri ragionieri e geometri si discuteva di come affrontare la questione del professore con il "vizio del sesso". All'inizio erano solo sospetti, che man mano, si sono concretizzati anche con le "confessioni" delle ragazze. Si sono fatte coraggio ed hanno raccontato alla preside che cosa succedeva dentro le aule nell'ora di religione. Ma anche da parte dei colleghi del cinquantacinquenne alcuni strani indizi hanno cominciato a prendere forma. Come spiegare, ad esempio, i continui contatti ai siti porno di Internet nei computer dei laboratori che coincidevano esattamente con l'orario in cui venivano usati dal professore di religione? "Il fattaccio" è esploso quindi prima tra le mura della scuola e poi negli uffici dei carabinieri della Compagnia di Tivoli, dove tra maggio e giugno sono state raccolte le denunce dettagliate delle ragazze, tutte del biennio. In otto, scortate dai genitori, hanno deciso di mettere nero su bianco i loro racconti. L'intera indagine è mantenuta nel più stretto riserbo. Ed intanto del professore si sono perse le tracce. Sembra che soffra di crisi depressive ed abbia un forte esaurimento, tanto da rivogersi ad un centro specializzato della zona. (da Il Messaggero del 24/09/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"«Il prof di religione ci molesta»" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/