Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Mondiali militari, lo sprint è azzurro

 .:Inviato Venerdì, 06 settembre 2002 @ 17:13:49 da titiro
Rassegna Stampa Oro nei 100 maschili e femminili con Scuderi e Grillo. Gibilisco vince l’asta. Grande atletica a Tivoli, prime medaglie. Argenti per la Cola e Checcucci, bronzi per la Falchi nel lungo e la Giordano nei 5 km di marcia. Esordio positivo per l'Italia ai quarantesimi campionati mondiali militari di atletica leggera. In un pomeriggio in cui le altalenanti condizioni meteo hanno condizionato le gare sono ben 7 le medaglie arrivate: 3 ori, 2 argenti e 2 bronzi. Si comincia subito alla grande con due doppiette nei 100 metri, maschili e femminili. Dopo le qualificazioni, corse ieri subito dopo l'apertura e già dominate, i nostri atleti si sono ripetuti. Manuela Grillo del Corpo Forestale dello Stato, campionessa italiana e medaglia d'oro nei 200 mt. nella scorsa edizione a Beirut, si è imposta con 11"80 dopo un’ottima partenza. Seconda Francesca Cola, della Polizia penitenziaria, campionessa in carica, in 11"99. Terza la keniana Priscilla Isiao, quinta Maria Luigia Panzarino. Le due atlete italiane hanno dominato la gara sin dallo start, con la Grillo insidiata nel finale dalla connazionale. «Non sono soddisfattissima della mia prestazione - commenta a caldo la Cola - però questa è stata una stagione piena di infortuni che non mi hanno permesso di prepararmi adeguatamente. Si raccoglie quello che si semina. Nei prossimi mondiali spero di fare meglio». Prime due posizioni anche nei 100 metri uomini con Francesco Scuderi e Maurizio Checcucci. Con 10"67 l'atleta finalista alle Olimpiadi di Sidney con la staffetta si è aggiudicato la medaglia d'oro in una gara avvincente che lo ha sempre visto in prima posizione, incalzato da Checcucci e Araujo, brasiliano giunto terzo. Il terzo oro invece arriva dal salto con l'asta, dove Giuseppe Gibilisco, della Guardia di Finanza, è volato a 5.50 metri, sfiorando poi i 5.80 del primato militare mondiale che gli avrebbero permesso di ottenere anche il primato italiano. Si è giocato la vittoria con il ceco Adam Ptacek che gli è stato dietro fino alla penultima serie di salti. «Grossi problemi li ha dati la cassetta di imbucata con la pioggia - dichiara il neocampione del mondo - ma anche il freddo non mi ha permesso di fare buone rincorse. Spero di raggiungere il primato italiano ai prossimi campionati italiani per società che si disputeranno a Pescara». Condizionato dal maltempo nel lungo anche il bronzo di Monica Falchi della Polizia di Stato. Con due soli salti validi ha raggiunto i 6.06 che non le hanno permesso di battere i 6.16 della russa Anna Pyatykh ed i 6.07 della tedesca Katia Keller che hanno commesso meno errori in pedana. L'ultima medaglia è arrivata dai 5 km di marcia. Rossella Giordano, della Polizia penitenziaria, ha coperto la distanza in 21’27"41, sotto il suo miglior tempo di quest'anno ma comunque lontana dal suo record personale. Solo quarta Patrizia Spuri, della Forestale, nei 400 metri vinti dalla tunisina Ben Hassine. Qualificati senza nessun problema nei 400 ostacoli Fabrizio Mori e Laurent Ottoz, entrambi della Guardia di Finanza. L'azzurro, campione militare in carica, primatista italiano e campione del mondo a Siviglia, si è risparmiato in vista della finale di sabato. Con 51"89 ha controllato tutta la gara, voltandosi nel rettilineo finale per controllare la situazione. Secondo è arrivato Ottoz. Qualificazione tranquilla anche per Christian Obrist nei 1.500. Oggi in programma varie finali, che vedranno in gara nove italiani fra cui Andrea Barberi, di San Gregorio ma residente a Tivoli, che si è qualificato nei 400 metri nella prima giornata. Cauto l'atleta delle Fiamme Gialle: «Sicuramente il fatto di correre sulla pista che uso per allenarmi e di avere dalla mia parte tutto lo stadio - commenta - sarà un vantaggio, ma i miei avversari sono molto forti e alcuni sono scesi sotto il muro dei 46 secondi, cosa che quest'anno io non sono ancora riuscito a fare. Comunque farò del mio meglio per non deludere i miei concittadini». (da Il Messaggero del 06/09/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Mondiali militari, lo sprint è azzurro" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/