Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 SCIOPERO NAZIONALE RIUSCITO

 .:Inviato Giovedì, 15 novembre 2001 @ 12:08:24 da Anonymous
Lavoro e sindacato Anonymous scrive "OLTRE 50.000 LAVORATORI IN PIAZZA CONTRO LA GUERRA E LA FINANZIARIA
Roma, 9 novembre 2001
Sono stati sicuramente più di 50.000 i lavoratori che hanno partecipato alla manifestazione nazionale a Roma durante lo SCIOPERO GENERALE proclamato da CUB SLAI RdB e USI. Il Corteo, aperto da tre RE MAGI a cavallo, seguiti da tre somarelli che portavano i doni del Governo ai lavoratori aumento delle spese militari, privatizzazioni, salari di fame, blocco delle assunzioni, licenziamenti ha percorso la città gridando slogan contro la guerra e la finanziaria, chiedendo la fine di ogni azione militare e la profonda trasformazione della legge Finanziaria per il 2002.
Al centro dell attenzione della manifestazione anche il libro bianco di Maroni e la legge anti immigrati Fini/Bossi.
Foltissima la presenza dei Lavoratori Socialmente Utili accorsi da Palermo, Bari, Napoli, Gioia Tauro, Rieti e Latina che chiedevano la revoca del blocco delle assunzioni nella pubblica amministrazione e la stabilizzazione per tutti i precari.
Lavoratori dell INAIL, dell ISTAT, dei Beni Culturali hanno portato striscioni contro i progetti di privatizzazione dei loro enti, tanti gli operatori dell INPS e dell INPDAP in piazza contro lo smantellamento della previdenza pubblica.
I lavoratori della Sanità, che hanno poi concluso con un presidio sotto il Ministero della Salute, hanno manifestato contro il decreto di razionalizzazione delle spese della Sanità che taglierà almeno 30.000 posti letto e più di 50.000 posti di lavoro e contro la privatizzazione degli Istituti di Ricerca.
Forte e combattiva la presenza degli operai dell?Alfa Romeo di Arese e Pomigliano, colpiti in questi giorni nuovamente dalla Cassa integrazione, e dei lavoratori degli appalti delle ferrovie dello Stato a rischio di licenziamento.
Brillava l?assenza dei Cobas, che hanno scelto di non partecipare a questo importante e riuscito sciopero generale contro la guerra e la finanziaria.
Difficile dare notizie precise intorno alle adesioni allo sciopero, comunque molto significative, che saranno disponibili nella giornata di domani.
CUB SLAI RdB USI "

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Lavoro e sindacato


Articolo più letto relativo a Lavoro e sindacato:
Assunzioni e questione morale

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"SCIOPERO NAZIONALE RIUSCITO" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/