Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Nvidia abbraccia l'open source

 .:Inviato Giovedì, 25 luglio 2002 @ 12:41:10 da titiro
Software Libero La mamma del GeForce rilascerà a breve sul canale open source il codice del compilatore per Cg, linguaggio specifico per la programmazione di effetti grafici avanzatiSanta Clara (USA) - Per spingere l'adozione del suo giovane linguaggio di programmazione Cg, Nvidia ha annunciato la decisione di rilasciarne il compilatore sotto una licenza open source. Una mossa che muove importanti pedine sulla scacchiera del settore. Introdotto lo scorso mese, Cg è un linguaggio ad alto livello sviluppato in collaborazione con Microsoft e in grado di sfruttare a fondo tutte le nuove caratteristiche di programmabilità dei nuovi chip grafici, fra cui le funzionalità di vertex e pixel shader, attraverso le API messe a disposizione dalle librerie DirectX 8/9 e OpenGL. Nvidia sostiene che il codice rilasciato sotto licenza open source fornirà agli sviluppatori tutto il necessario per creare compilatori del linguaggio Cg ottimizzati per altre piattaforme e architetture. Il colosso californiano dei chip grafici ha donato alla comunità open source anche tutti i codici d'esempio riguardanti la programmazione degli shader inclusi nel Cg Toolkit. "Abbiamo registrato un enorme interesse attorno a Cg dal momento della sua introduzione", ha affermato Dan Vivoli, vice presidente al marketing di Nvidia. "Abbiamo deciso di aprire il codice sorgente di questo compilatore per accelerare la transizione verso un'era di effetti avanzati in tempo reale attraverso Cg". John Carmack, il mitico co-fondatore di id Software, si è detto molto favorevole alla decisione di Nvidia, e ha affermato di sperare che anche altri produttori possano seguirne l'esempio. Sebbene non l'abbia esplicitamente nominata, risulta evidente che Carmack chiami in causa ATI, la più temibile avversaria di Nvidia che, a breve, rilascerà un insieme di strumenti per lo sviluppo denominato RenderMonkey. Nvidia ha annunciato che il codice sorgente del compilatore Cg verrà rilasciato ad agosto sui siti developer.nvidia.com e www.cgshaders.org. (da puntoinformatico.net)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Software Libero


Articolo più letto relativo a Software Libero:
Camera: passa il software libero

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Nvidia abbraccia l'open source" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/