Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Le frazioni chiedono l’autonomia

 .:Inviato Venerdì, 14 giugno 2002 @ 23:53:01 da titiro
Rassegna Stampa Marco Simone e Setteville vogliono dar vita a un Comune autonomo Degrado e malcontento in periferia : le circoscrizioni si uniscono per dare l'addio a Palazzo Matteotti. Dopo l'Albuccione, che da tempo sogna l'autonomia dal Palazzo centrale, anche Marco Simone, Setteville e Setteville Nord corteggiano l'idea di una possibile divisione dal Comune di Guidonia. Il Comitato promotore - costituito da politici e professionisti- si è già costituito e lunedì sera si riunirà nuovamente per fare il punto della situazione. Accomunate da un forte senso di abbandono dell'amministrazione cittadina, i residenti, lamentano gli stessi disagi che hanno portato la vicina Colleverde ad intraprendere la strada del distacco che un giorno potrebbe fruttare le nozze con il nuovo Comune di Fonte Nuova. Forti della loro consistenza numerica - insieme contano ben 15.000 abitanti - aspirano alla costituzione di una nuova entità comunale e i presupposti stanno dalla loro parte perché, sotto il profilo della grandezza territoriale e della popolazione, non hanno nulla da temere. Resta sempre da vedere quanto sul processo di secessione influirà Palazzo Matteotti, sicuramente pronto a mettere il bastone fra le ruote. Intanto, non è lontano l'inizio per la raccolta delle 5000 firme richiesta dalla legge. «La nostra frazione si è sempre lamentata di tanti problemi che l'amministrazione centrale - spiega Felice Restaino, presidente della circoscrizione che oltre all'Albuccione comprende la zona del Bivio e Castel Arcione - non è riuscita a risolvere, nonostante le pressanti richieste dei residenti, non ci resta quindi che sperare di staccarci». La musica non cambia né a Setteville, né a Marco Simone, dove da tempo la gente protesta per la mancanza di opere pubbliche primarie, come strade, fogne e illuminazione. In altre termini, il degrado è totale. (da Il Messaggero del 14/06/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Le frazioni chiedono l’autonomia" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/