Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Ritrovata la testa di Alessandro Magno

 .:Inviato Venerdì, 07 giugno 2002 @ 11:24:31 da titiro
Rassegna Stampa Un anno fa era stata rubata a Villa Adriana. Tra i recuperi dei carabinieri numerose opere d'arte rubate in chiese e ville del centro storico. Erano finite a Parigi e Capri. Recuperata anche la Madonna della ScalaSottratta lo scorso anno a Villa Adriana, a Tivoli e da allora ufficialmente desaparacidos, la testa di Alessandro Magno è stata ritrovata dai carabinieri del nucleo tutela del patirmonio cultura nel corso di una vasta operazione contro il mercato clandestino dell'arte che ha fatto ritrovare dipinti e sculture, soprattutto di carattere ecclesiastico, rubati nei mesi scorsi in alcune chiese in ville del centro storico. Un duro colpo ai mercanti illegali. Ma è soprattutto la testa di Alessandro Magno a riempire di soddisfazione i carabinieri. La scultura fa parte, insieme a Omero, Demostene, Lisia, Erodoto, Socrate, Platone e Alcibiade, del gruppo di volti di uomini illustri della grecità rinvenuti nella villa nei secoli scorsi. La testa del celebre condottiero aveva varcato i confini nazionali e faceva bella mostra di sè in una villa parigina, di proprietà di un collezionista americano, residente in Francia. Collezionista che, a sua volta, aveva acquistato l'opera direttamente dal ladro. Altro grande recupero "La Madonna della Scala", un dipinto anonimo del Settecento rubato nella chiesa di Santa Maria della Scala a Trastevere. "Un dipinto probabilmente realizzato da un frate dell'epoca - spiegano i carabinieri - che ha assunto per noi un ruolo superiore al suo reale valore artistico o di mercato". Il riferimento va soprattutto alla dinamica del furto, realizzato in tutta tranquillità sotto gli occhi di turisti e passanti che affollano quotidianamente la caratteristica piazzetta e l'omonimo pub, proprio di fronte la chiesa. La maggior parte dei beni, tra cui anche l'opera di un grande del mondo dell'arte internazionale, su cui ancora l'Arma mantiene il più rigoroso segreto, è stata rinvenuta a Capri, nella fastosa dimora di un collezionista. Oltre 500 i pezzi ritrovati, tra sculture, dipinti, ma anche souvenir, ceramiche, monili che verranno esposti nella caserma di San Michele a Ripa la prossima settimana (da ilnuovo.it)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Ritrovata la testa di Alessandro Magno" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/