Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Rivolta dei sindaci contro le scelte della direzione Asl

 .:Inviato Giovedì, 16 maggio 2002 @ 13:20:06 da titiro
Rassegna Stampa Tivoli: contestate le ultime delibere Asl Rm G, la rivolta dei sindaci. Con un ordine del giorno di fuoco i primi cittadini del comprensorio sanitario protestano contro la "cortina di ferro" che divide la direzione generale e le autorità locali. Ed invitano gli uffici di Villa Olivia a sospendere le delibere adottate per la redifinizione dei confini, le attività di alcuni presidi e gli investimenti per la rete ospedaliera. «La Conferenza dei Sindaci - dice il primo cittadino di Tivoli, Marco Vincenzi - ha un preciso ruolo istituzionale, che va dalla definizione delle linee di indirizzo dei programmi, all'esame dei bilanci ma soprattutto dovrebbe contribuire a definire i piani dell’azienda. Ma nonostante le continue richieste, i sindaci in quanto autorità sanitarie locali non hanno potuto esercitare alcuna funzione a causa di una totale assenza di informazioni e documentazione su tutte le decisione prese». E se Marco Vincenzi sottolinea che non si tratta di un attacco diretto al direttore generale ma «della presa di atto di una situazione che va a ripercuotersi direttamente sui cittadini», sulla conferenza pesano le dicisioni firmate negli ultimi mesi da Antonio Palumbo. Dal piano programmatico degli investimenti al riassetto degli ospedali, come quello di Zagarolo, al passaggio di Monterotondo e Mentana alla Asl di Civitavecchia. La battaglia, insomma, è ormai aperta. E se l'ordine del giorno siglato dai sindaci si chiede ai vertici della Asl di preparare entro luglio una relazione sulla gestione ed i programmi dell'era Palumbo, l'ex commissario straordinario promosso da un paio di mesi si dice tranquillo. «Ognuno ha il proprio ruolo - afferma - è giusto che l'assemblea formuli delle indicazioni. Per semplificare i rapporti da tempo ho proposto che venga istituita una segreteria del comitato dei sindaci, ma se un cammino deve essere percorso bisogna definire i metodi. Quanto al lavoro finora svolto è chiaro che le decisioni sono solo una presa di atto delle situazioni: in questa Asl ci sono ospedali che non possono essere definiti tali, e si tratta solo di tutelare gli utenti». (da Il Messaggero del 16/05/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Rivolta dei sindaci contro le scelte della direzione Asl" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/