Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Colleverde firma il distacco

 .:Inviato Martedì, 14 maggio 2002 @ 16:13:56 da titiro
Rassegna Stampa Guidonia, il Comitato scende in strada con la petizione. Via alla raccolta di adesioni per chiedere l’aggregazione al nuovo comune Fonte Nuova E' partita ieri mattina la raccolta di firme per l'aggregazione di Colleverde al nuovo Comune di Fonte Nuova, dove fra qualche settimana si terranno le prime elezioni amministrative. Banchetto e ombrellone piazzato davanti al supermercato Sir di via Nomentana, i membri del baby Comitato in solo tre ore hanno raccolto trecento firme e sabato prossimo scenderanno di nuovo in strada per sostenere la battaglia per il distacco da Guidonia. L'esordio, quindi, è stato positivo e le prospettive sembrano già darla vinta a quanti ritengono fondamentale unirsi al nuovo ente, che da Colleverde dista meno di un chilometro. «Fino a questo momento- spiega il presidente del Comitato, Alfredo Ioppolo - abbiamo voluto basare la nostra attività soprattutto sul volantinaggio, ma ora che i tempi sono maturi, la nostra azione sarà più incisiva e diretta a raggiungere quelle finalità per le quali il comitato si è costituito». «L'impatto di ieri - aggiunge - è stato molto positivo». Ai sensi della legge regionale numero 30 del luglio 1993, sono 5000 le firme da raccogliere entro sei mesi e da inviare alla Regione Lazio per distaccarsi dalla Città dell'Aria. Una volta verificata la veridicità delle firme, sarà dato l'avvio a quell'iter che porterà al referendum popolare. Non è un caso che la petizione sia partita proprio a ridosso delle elezioni di Fonte Nuova, la cui costituzione, mutando la geografia amministrativa dell'area, avrebbe consentito di fare il grande passo già da qualche tempo. «Soltanto ora - ammette Ioppolo si è raggiunto un vero accordo per poter andare avanti». Al di là comunque dell'aspetto formale della questione e del desiderio, nutrito da molti residenti di Colleverde, di dire addio a Piazza Matteotti - lontana oltre una ventina di chilometri dalla frazione - resta da vedere quanto sul processo di distacco inciderà la volontà della classe politica di Guidonia. Con la perdita di Colleverde, infatti, le casse della Città dell'Aria rinuncerebbero alle tasse di 9 mila residenti. «Non è da trascurare- dice sempre il presidente del Comitato per l'aggregazione a Fonte Nuova - che Guidonia risentirebbe soprattutto in materia di Ici, data la grande presenza di ville tra Colleverde e Parco Azzurro, ma ancora, ufficialmente non siamo a conoscenza di particolari problemi da parte del Comune». Della vicenda se ne discuterà, a livello politico, martedì alle ore 21 nel circolo di Alleanza Nazionale di Fonte Nuova, in via Goldoni. (da Il Messaggero del 12/05/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Colleverde firma il distacco" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/