Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 A Tivoli scoppia “l’affare” C2

 .:Inviato Sabato, 11 maggio 2002 @ 15:02:25 da titiro
Rassegna Stampa La città scopre di avere un cuore amarantoblu e diventa tifosa. La squadra tiburtina per la prima volta in 50 anni entra nel settore professionista. Domani i festeggiamenti nello stadio dell’Arci dopo l’ultima partita Tivoli in C2, ed in città scoppia la festa. Per la prima volta dopo 50 anni la squadra tiburtina approda nel settore professionista. E la città, che ha sempre seguito tiepidamente le imprese degli uomini in maglia amarantoblù si scopre tifosa. E si prepara con nuove strutture sportive "all'affare calcio". I festeggiamenti ufficiali sono tutti rimandati a domani, nello stadio dell'Arci dove si disputa l'ultima partita del campionato, con la Tivoli 1919 già matematicamente promossa. Si inizia alle 15, prima della partita con la Colligiana e si va avanti fino alla tarda serata. Ingresso gratuito e coreografie, sorprese e gadget, poi i fuochi d'artificio. E' tutto naturalmente top secret, ma secondo alcune indiscrezioni ci sarà anche un aereo che sorvolerà il campo da gioco con l'aquila, simbolo della città e della Tivoli. Ma ieri mattina i fedelissimi hanno tributato il loro ringraziamento al proprietario della squadra, Serafino Caucci, imprenditore del travertino « mi sono commosso- racconta- quando sono uscito da casa. C'erano centinaia di manifestini con una sola parola, grazie. Ed avevano tappezzato degli stessi volantini anche la strada che porta all'azienda». Negli ultimi due anni, Serafino Caucci ha impegnato diversi miliardi di lire nella squadra «era una specie di sfida - racconta - in un settore che non conoscevo a fondo ed i risultati sono arrivati grazie al presidente, Sergio Coppetelli, al mister a tutto il team e soprattutto ai ragazzi in campo». Sa perfettamente che il mondo del professionismo è diverso da quello dei dilettanti, ma lui è determinato ad impegnarsi ancora «nei termini-dice- che è ancora prematuro stabilire». Un cruccio, però è quello del mancato assenso popolare alla squadra: solo ora la maggior parte dei tiburtini si è accorta di avere un cuore amarantoblu, e spesso gli incassi delle sfide casalinghe non raggiungevano i 500 euro. «E' logico - continua Serafino Caucci- finora la città non ha avuto grandi soddisfazioni dalla squadra, ma speriamo che domani, finalmente, ci sarà tutto usaurito». Dall'inizio del campionato la società, per riempire gli spalti dell'Arci, le aveva provate tutte: ingresso gratuito per le donne, scontato per i bambini ed i ragazzi, le partite più importanti ad ingresso gratuito. La svolta c'è stata quando allo "zoccolo duro" dei tifosi storici si sono affiancati tanti ragazzi. I Tibur Ultras che nella trasferta in Toscana sono andati in 2000. Ed ai fedelissimi si è aggiunto anche il sindaco di Tivoli, Marco Vincenzi.«All'inzio era solo per ricucire i rapporti tra Palazzo San Bernardino ed una realtà importante- dice- poi mi sono davvero appassionato». Sciarpa amarantoblu attorno al collo, il primo cittadino è andato alle ultime partite E si è unito ai tifosi di sempre, i consiglieri Livio Proietti e Marino Capobianchi. «I successi della Tivoli calcio- dice il Marco Vincenzi - sono una pubblicità fenomenale per la città e rappresentano una opportunità anche per porre maggiore attenzione agli impianti sportivi». Intanto lo stadio dell'Arci, gestito dal 1998 e con scadenza al 2004 dalla società Polisportiva Tivoli 1919 per un canone annuo che supera di poco i dodici milioni verrà ampliato. L'intervento, già previsto da un finanziamento di circa 3 milioni e mezzo di euro prevede una nuova tribuna, spogliatoi, campi da calcetto ed una foresteria. Ed accanto alla struttura dell'Empolitana ci sarà un altra città dello sport privata. E' uno dei progetti inseriti nel Prusst e si prevedono palestre, campi sportivi, uno da basket coperto ed un albergo, per un investimento di 10 miliardi delle vecchie lire. (da Il Messaggero del 11/05/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"A Tivoli scoppia “l’affare” C2" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/