Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Giardini e spazi verdi ai privati

 .:Inviato Venerdì, 10 maggio 2002 @ 13:54:59 da titiro
Rassegna Stampa Tivoli: ad una cooperativa anche la gestione del parco di piazza Garibaldi Giardini e spazi verdi di Tivoli, parte la privatizzazione. E sarà affidata ad una cooperativa della zona anche la gestione del parco di piazza Garibaldi. Gli addetti, almeno cinque dovranno vigilare l'area e creare un punto di ristoro con una grande ludoteca nello stabile attualmente occupato dall'Azienda di Promozione Turistica. Cambierà volto anche la periferia: a Villa Adriana i giardini pubblici sono stati assegnati ad un'altra cooperativa, mentre l'area di via dei Martiri Tiburtini a Bagni di Tivoli sarà gestita da un privato. Dopo la gara bandita nei mesi scorsi dal Comune sono state queste le zone più gettonate dalle società che hanno accolto la proposta dell'Assessorato Parchi e Giardini. Per tutti gli altri, tra cui il grande parco di Villa Braschi, le Casette Basse dell'Empolitana e lo spiazzo di largo Sant'Angelo è stato necessario riaprire il bando. «E' una rivoluzione epocale - dice l'assessore Giuseppe di Tomassi - necessaria per salvare gli spazi verdi dai vandali e dal degrado. Saranno vigilati giorno e notte e diventeranno un luogo di incontro per gli abitanti, soprattutto bambini. Intanto anche nelle fontane all'ingresso della città è in corso un vasto restyling finanziato dal Comune, che interessa la pavimentazione e le aiuole». I privati che hanno partecipato alla gara sono stati scelti da una commissione in base ad una serie di indicazioni, tra cui gli investimenti previsti - solo ai giardini di piazza Garibaldi verranno destinati 100 mila euro - e gli interventi per rendere più accoglienti le aree. E' il polmone verde della città, da anni nel degrado di cui nessuno sembra volersi occupare, tanto che alcuni dei partecipanti alla gara sono stati richiamati dal Comune ed invitati a predisporre altri progetti. Ed un altro problema è trovare una casa all'Azienda di Promozione Turistica. Molto probabilmente verrà spostata in via Aldo Moro, in attesa di risolvere il contenzioso con la ditta che ha effettuato dei lavori nelle ex scuderie estensi.Dovevano diventare un centro di accoglienza turistica, ma tutto è bloccato in un mare di carte bollate. (da Il Messaggero del 10/05/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Giardini e spazi verdi ai privati" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/