Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 Donazioni Ricorso Consiglio di Stato
APPELLO PER LA RACCOLTA PUBBLICA DEI FONDI NECESSARI A RICORRERE AL CONSIGLIO DI STATO CONTRO L'AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE DEL 17 LUGLIO 2015 EMESSA DALLA REGIONE LAZIO A FAVORE DELL' IMPIANTO TMB ALL'INVIOLATA DI GUIDONIA
CRA - comitato Risanamento Ambientale
Per maggiori informazioni qui

 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Monte Livata: scontro sulla realizzazione delle nuove piste da sci

 .:Inviato Martedì, 07 maggio 2002 @ 14:00:57 da titiro
Rassegna Stampa Bocciato dal Wwf il nuovo progetto di ampliamento della zona sciistica di Monna dell'Orso, a Monte LivataIn vista della prossima stagione invernale, la 2001 srl, che ne gestisce gli impianti ha presentato al Comune di Subiaco un piano di investimenti che prevede la creazione di nuove piste, con i relativi impianti di risalita. Il progetto interessa una vasta area del Parco regionale dei Monti Simbruini e, per gli ambientalisti: «E’ un ritorno alle aggressioni ambientali stile anni '60, con un attacco ad un prezioso territorio del Lazio». Il precedente disegno di modernizzazione delle strutture sciistiche era stato, a suo tempo, bocciato dallo stesso Ente Parco, in quanto incompatibile con le norme che regolano l'attività dell'area protetta. «E' stato ampliamente modificato - dichiara Orlando Orlandi, presidente della 2001 - sono state apportate tutte le modifiche richieste dai responsabili del Parco e, comunque, il piano di assetto della zona di Monna dell'Orso offre la possibilità di realizzare piste ex-novo, con adeguate infrastrutture». La montagna della capitale subirebbe una radicale trasformazione, con la realizzazione di una seggiovia, di un rifugio con annesso solarium e, naturalmente, di nuove piste, sia per la discesa che per lo sci nordico. «Non è ammissibile che il Wwf ponga sempre il veto su Monte Livata - dichiara seccamente il primo cittadino di Subiaco, Francesco Lando - qualche volta si deve essere costruttivi e presentare proposte concrete e fattibili». Per il sindaco, il nuovo progetto risulta meno invasivo del precedente e investe un'area minore, con la conseguenza, non trascurabile, di un numero minore di alberi sacrificati. «Non è stato ancora approvato nulla in sede di giunta - continua ancora Lando - è stato inviato l'incartamento progettuale all'Ente parco, per il necessario parere che risulterà vincolante per il successivo iter burocratico» Sembra cadere dalle nuvole il presidente del Parco, Fernando Petrivelli: «Non abbiamo ricevuto nessun documento ufficiale, speriamo di entrarne presto in possesso per valutarne i requisiti di fattibilità». (da Il Messaggero del 07/05/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
WebForYourLife

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Monte Livata: scontro sulla realizzazione delle nuove piste da sci" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/