Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Albuccione, raid nella scuola

 .:Inviato Giovedì, 04 aprile 2002 @ 15:28:48 da titiro
Rassegna Stampa Guidonia: portati via alle elementari computer, stampante, fax e fotocopiatrice Nuovo blitz nella scuola elementare dell'Albuccione di Guidonia. A meno di un mese di distanza dall'altro furto messo a segno ai danni dello stesso istituto, i soliti ignoti sono tornati a colpire, approfittando della scarsa sorveglianza del plesso scolastico. L'incursione, che ha fruttato due computer, una fotocopiatrice, un fax ed una stampante - il tutto per il valore di tremila euro - è avvenuta probabilmente durante le vacanze pasquali. A scoprire il furto e a presentare la relativa denuncia ai carabinieri di Bagni di Tivoli è stato, ieri mattina, un impiegato della scuola. Un bottino scarso, come quello racimolato la scorsa volta, ma un danno ingente per il personale scolastico, considerato che i pc erano utilizzati per collegarsi con il ministero della Pubblica istruzione e contenevano documenti importanti per l'attività didattica. Secondo la ricostruzione fatta dai militari della compagnia di Tivoli, i ladri si sarebbero introdotti nella scuola forzando la porta d'ingresso, poi sono entrati nei locali della segreteria attraverso un buco nel muro che era già stato utilizzato in un precedente raid e che è stato riparato proprio ieri. Alla luce di quest’ultimo episodio, esplode la polemica sulla scarsa sicurezza delle scuole. Le proteste dei dirigenti scolastici e le richieste di una maggiore protezione a tutela degli istituti finora non hanno sortito gli effetti sperati. E proprio l'altro ieri il Consiglio circoscrizionale dell'Albuccione ha approvato una delibera con la quale si richiede più sicurezza, sia nelle scuole che negli uffici circoscrizionali. «Si tratta - spiega il presidente della Circoscrizione, il diessino Felice Restaino - di un atto importante perché tutte le forze politiche si sono trovate d'accordo a sollecitare una maggiore sorveglianza nel quartiere. Proponiamo di istituire un guardiano fisso a tutela della scuola e di attivare dei sistemi di allarmi adeguati». Sul problema della sicurezza è convocata per domani una nuova riunione del miniparlamento: all'ordine del giorno la richiesta di un presidio della polizia municipale. (da Il Messaggero del 04/04/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Albuccione, raid nella scuola" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/