Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 I sindaci in difesa dell’ospedale

 .:Inviato Mercoledì, 03 aprile 2002 @ 17:55:02 da titiro
Rassegna Stampa Subiaco, tutta la Valle dell’Aniene minaccia di scendere in piazza. Il nosocomio rischia la paralisi: blocco delle accettazioni a chirurgia e a ginecologia trasferito il personale L'Alta Valle dell'Aniene si mobilita in difesa dell'ospedale di Subiaco, con i sindaci in prima linea. Al palazzo comunale sublacense, questa mattina, conferenza generale con invito allargato anche al commissario dell'Asl Rm G , Palumbo. «E'ora di dire basta - tuona indignato Oreste Marocchini, sindaco di Roiate - dobbiamo scendere in campo e, con la fascia tricolore, andare tutti insieme a protestare in Regione». Anche il primo cittadino di Marano Equo prende posizione. «Occorre fare fronte comune - suggerisce Mario Occhigrossi - e ribellarci al continuo impoverimento della nostra valle». In seguito al blocco delle accettazioni nei reparti di chirurgia e ginecologia, dovute alla chiusura delle sale operatorie, il nosocomio di Subiaco è di fatto completamente paralizzato. Le due divisioni di chirurgia generale sono state addirittura accorpate in un unico reparto e su 46 posti letto disponibili, soltanto 5 degenti risultano ricoverati; vuoto totale, invece, per quanto riguarda, naturalmente, ostetricia e ginecologia. Parte del personale sanitario in ruolo a Subiaco presta già servizio negli ospedali di Palestrina e di Tivoli. I riflettori sono puntati sulla politica sanitaria della Regione Lazio, che sta depauperando l'unica struttura esistente ed operante nell'Alta Valle dell'Aniene. «E' un ospedale sistematicamente e scientificamente aggredito e impoverito», denuncia la Cgil sanità. Su questo aspetto concorda il vice sindaco di Affile, «Sono anni che il nosocomio vive in uno stato di precarietà- dichiara Diego Moriconi- e nessuno, a livello regionale, si è seriamente impegnato per migliorarne la situazione sanitaria, magari con investimenti finanziari e aumento di personale specializzato». Il commissario Palumbo dichiara che saranno a disposizione due milioni e 500 mila euro, da utilizzare per la completa ristrutturazione dell'intero ospedale. Tale promessa, però, non tranquillizza nessuno e particolarmente i cittadini dei piccoli comuni montani, «Ci vuole un'ora per arrivare a Subiaco - si lamenta Antonio Tozzi, vigile urbano di Vallepietra- figuriamoci poi, il calvario di un paziente che, per essere operato, deve addirittura raggiungere Tivoli». La paura attanaglia anche gli abitanti di Jenne, «Siamo tutti molto preoccupati - fa sapere Silvio Massimi, proprietario di un bar - qualche giorno fa, un' ambulanza del 118, per soccorrere un giovane, è dovuta arrivare da Olevano, impiegando ben 40 minuti». Il sindaco di Agosta nutre forti sospetti, «Non vorrei che si rivelasse una manovra - denuncia Cleonice Alivernini - per privilegiare altri ospedali della Asl Rm G, a scapito di quello di Subiaco». Il primo cittadino di Subiaco propone di superare immediatamente i colori politici per difendere, tutti uniti, il diritto all'assistenza nell'Alta Valle dell'Aniene. (da Il Messaggero del 03/04/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"I sindaci in difesa dell’ospedale" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/