Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Tivoli, gli operai delle Terme rifiutano l’intesa siglata con i nuovi soci

 .:Inviato Domenica, 17 marzo 2002 @ 18:46:04 da titiro
Rassegna Stampa Licenziamenti alle Terme Acque Albule, niente di fatto. I lavoratori dello stabilimento di Bagni di Tivoli hanno rigettato all'unanimità l'accordo siglato in Regione tra il presidente del consiglio di amministrazione della spa, il sindaco di Tivoli ed il rappresentante sindacale della Cgil che aveva aderito al documento con la riserva di approvazione dell'assemblea interna delle Acque Albule. Dopo l'attivazione della procedura di esubero per 28 dei 42 occupati delle Terme di Tivoli, arrivata dopo pochi mesi dell'ingresso di un socio privato nella società per azioni la cui quota maggioritaria è ancora nelle mani del Comune, nel verbale emesso l'8 marzo era previsto il part time a differenti quote per 33 lavoratori, due pensionamenti e l'assorbimento di sette persone nelle imprese della Sirio, la società che ha acquisito il 40 per cento del pacchetto azionario. Ma contro l'accordo si sono scagliati i lavoratori, che si sono rifiutati di accettare il piano ed hanno rigettato la proposta su tutti i fronti. «Chiediamo una contrattazione seria - dice il delegato Rsu Domenico Fantini - con una rimodulazione del monte orario di lavoro con percentuali uguali per tutti e quaranta i termali che non vengano penalizzati con un part time indiscriminato». «Chiederemo ancora un incontro tra le parti - aggiunge il rappresentante dei lavoratori- anche se sappiamo bene che l'obiettivo del nuovo consiglio di amministrazione è quello di escludere gli addetti delle Acque Albule dal nuovo assetto aziendale. Sappiamo che l'impresa è difficile, ma noi siamo determinati ad arrivare fino in fondo. E se è necessario impugneremo i licenziamenti». (da Il Messaggero del 17/03/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Tivoli, gli operai delle Terme rifiutano l’intesa siglata con i nuovi soci" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/