Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Assurda sentenza processo per stupro

 .:Inviato Lunedì, 04 febbraio 2013 @ 09:56:50 da bird
Rassegna Stampa bird scrive "

Ciao a tutt#
vi mando il comunicato che l'associazione 8 marzo 2008 di tivoli (associazione formata da donne e uomini che operano e informano contro la violenza sulle donne e minori) ha divulgato subito dopo l'incredibile sentenza...



[ continua... ]

del giudice del tribunale dell'Aquila nei riguardi del militare Tuccia in servizio a L'Aquila nell'ambito del progetto strade sicure, che circa un anno fa ha stuprato, gravemente ferito e abbandonato buttandola seminuda in mezzo ad un cumulo di neve, Rosa la studentessa tiburtina che è riuscita miracolosamente a sopravvivere al massacro al gelo e ai quattro coma  subiti a causa della violenza perpetrata nei suoi confronti.
Sembra incredibile ma tutto questo non è servito a condannarlo oltre che per lo stupro anche per tentato omicidio e per lesioni gravi come chiesto dal pubblico ministero e dal senso comune.
Naturalmentele associazioni che stanno seguendo questa vicenda continueranno il loro impegno perchè questo e altri casi di violenza sulle donne possano essere  portati alla luce e meritare una giusta condanna vi ringrazio e vi mando la mail dell'associazione che tanto sta facendo per il nostro territorio mantenetevi in contatto con noi e partecipate alle nostre iniziative di cui vi manderò notizie
ciao
bird

ottomarzoduemiladodici@gmail.com


Alle 18:00, quando è arrivata la sentenza, nel sentire che le aggravanti erano cadute, il gelo si è impossessato di noi...
Consapevoli del fatto che nessuna condanna esemplare potesse restituire a Rosa la sua vita, speravamo in un deterrente per chiunque ritenga di poter disporre a suo piacimento del corpo di un'altra persona. Pensavamo che, di fronte alla efferatezza di questa vicenda ci sarebbe stata più durezza e quello che ci ha indignato è stata l'ennesima conferma che il cammino verso la civiltà, nel nostro Paese, è ancora lungo e tortuoso...Non ci sono parole!

E di questo cammino lungo e tortuoso, siamo pronte a farci carico perché anche chi afferma che lo stupratore debba fare una brutta fine, afferma la stessa cultura di sopraffazione che ha mosso questo ragazzo
. Noi siamo con Rosa e per Rosa ci siamo costituite come associazione ma la nostra lotta non finisce qui
. La consapevolezza di essere ancora lontani, come società,  da una cultura paritaria ci spinge ancora a combattere
. Avevamo creduto che affidarsi alla giustizia potesse farci sentire, almeno sostenute e protette, tutelate. Invece, per l'ennesima volta, abbiamo dovuto toccare con il nostro dolore e la nostra rabbia che la cultura dominante ci ha scaraventate in mezzo alla strada, senza alcuna protezione o sostegno.

Ma noi non siamo vittime!

Siamo soggetti attivi e continueremo il nostro cammino verso questo riconoscimento. Perché è la giustizia che fa di un essere umano l'umano. E noi, questo chiediamo e rivendichiamo!

Non vendetta, ma giustizia.

Perché il reato di stupro venga accomunato all'omicidio, a prescindere.

Perché nessuno possa più dire impunemente: " Se l'è cercata ""Poteva stare in casa"
Affinché non ci siano più donne stuprate, picchiate, uccise...

Associazione 8marzo2012

"

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Assurda sentenza processo per stupro" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/