Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Controlli a tappeto contro il lavoro nero

 .:Inviato Mercoledì, 27 febbraio 2002 @ 17:35:31 da titiro
Rassegna Stampa BAGNI DI TIVOLI Ispettori del ministero del Lavoro e carabinieri setacciano il territorio tiburtino. Scoperti 23 casi di sfruttamento, di cui 5 di immigrati. Nell’area la disoccupazione è del 20% Sono 23 i rapporti di lavoro "in nero", di cui cinque instaurati con extracomunitari, rilevati nelle ultime settimane in aziende presenti nell'area tiburtina. A renderlo noto è stata la direzione provinciale del ministero del Lavoro, al termine di una serie di controlli eseguiti in collaborazione con la locale stazione dei carabinieri. L'attività di monitoraggio vede la partecipazione anche dell'Inps e dell'Inail. Il coordinamento delle operazioni è curato dal Prefetto di Roma. L'intento dichiarato è quello di prevenire e reprimere le violazioni che disciplinano la materia. A prescindere dalla vicenda specifica, c'è da segnalare che nell'area a Nord-Est della Capitale, sul fronte occupazionale, le cose non vanno al meglio. La percentuale dei senza lavoro è attestata a livelli superiori alla media nazionale. C'è, addirittura, chi ipotizza che si viaggi sul 20%. Ci sono quindi, tra Tivoli e Guidonia Montecelio, municipalità che messe insieme superano i 150 mila abitanti, migliaia di persone che non percepiscono uno stipendio. Per i giovani, soprattutto, non mancano le difficoltà per inserirsi nei comparti produttivi. Anche se, molto prabilmente, parecchi s'ingegnano a "rimediare la giornata" impiegandosi in piccoli lavoretti. Senza il concreto aiuto delle famiglie, però, difficilmente potrebbero tirare avanti in maniera autonoma. C'è pure un'altra realtà che balza immediatamente agli occhi di chi transita lungo la consolare Tiburtina. All'altezza del Bivio di Guidonia, quotidianamente, si vedono numerosi stranieri in attesa di qualcuno che li "carichi". Ciascuno con in mano la sua busta di plastica contenente la colazione. Rimangono lì, magari delle ore, in attesa di avere la possibilità di guadagnarsi la giornata. Sono immagini alle quali chi passa, in macchina o a piedi, non vuole (e non deve) abituarsi. Le Forze dell'Ordine sono più volte intervenute per circoscrivere un fenomeno che evidenzia, oltre alle altre possibili chiavi di lettura, condizioni estreme di bisogno e disagio. Solo che, dopo alcuni giorni, si ritorna alla situazione precedente. C'è sempre, a quanto pare, chi si approfitta di loro procurandosi manodopera in questa sorta di ufficio di collocamento all'aria aperta. Le iniziative per rilanciare il comprensorio sono in fase di progettazione. Tivoli è una "Città d'Arte", conosciuta in tutto il mondo, Guidonia Montecelio è la "Città dell'Aria" gemellata con Cape Canaveral. Il turismo e la valorizzazione delle risorse locali (le acque termali, ad esempio) possono, e devono, creare ricchezza e nuove occasioni occupazionali. Si riuscirà a vincere la scommessa? (da Il Tempo del 27/02/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Controlli a tappeto contro il lavoro nero" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/