Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Guidonia: Eugenio, morto nella cava, ricordato alla regione

 .:Inviato Martedì, 26 febbraio 2002 @ 13:45:06 da titiro
Rassegna Stampa «Eugenio Longo rivive attraverso una serie di iniziative di carattere amministrativo che porteranno il suo nome». Con queste parole ed alcuni annunci anche di carattere economico Alessio D'Amato, presidente della Commissione regionale d'indagine conoscitiva sul fenomeno della sicurezza e prevenzione degli infortuni nei luoghi di lavoro, ha ricordato ieri il giovane calabrese morto il 28 gennaio in Via del Pantano a Villalba di Guidonia alla guida una pala meccanica sprofondata in una cava. In nome di Eugenio - che ad aprile avrebbe sposato Raffaella di Collefiorito - saranno istituite dieci borse di studio per neolaureati in discipline economiche e sanitarie dell'Università La Sapienza, finalizzate all'approfondimento della prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro. Ma l'iniziativa di D'Amato non si è fermata qui. Ieri mattina ha anche annunciato l'istituzione di un fondo di solidarietà con un milione di euro per le famiglie dei lavoratori vittime di incidenti mortali sul lavoro, l'impegno di costituire la Regione parte civile nel processo contro i responsabili e l'istituzione di una Direzione regionale per la prevenzione e sicurezza nei luoghi di lavoro facente capo alle Asl dotata di un congruo numero di ispettori contro gli attuali quattro impegnati in tutto il Lazio. «Il fondo di solidarietà - ha spiegato D'Amato - serve per anticipare a 60 giorni contro gli attuali 400 gli indennizzi spettanti ai familiari delle vittime. E' un segno di solidarietà ma anche di civiltà verso chi soffre molto». La disperazione dei congiunti di Eugenio - presenti anche loro ieri mattina - è stata manifestata con parole dure: «Nelle cave mai visto un controllo» ha detto il fratello Rocco, anche lui da dieci anni operaio, mentre il padre Michele si è detto disposto a vendere tutte le sue proprietà «pur di stanare i responsabili di questa tragedia». (da Il Messaggero del 26/02/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Guidonia: Eugenio, morto nella cava, ricordato alla regione" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/