Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Sit-in dei lavoratori alla clinica di Colle Cesarano

 .:Inviato Martedì, 26 febbraio 2002 @ 13:40:56 da titiro
Rassegna Stampa TIVOLI - Sit-in, ieri pomeriggio, dei lavoratori di Colle Cesarano, la struttura che ospita degenti con sintomatologie riconducibili alle malattie mentali. Per i 180 lavoratori che hanno manifestato davanti ai cancelli della clinica e per gli esponenti delle Rsu di base come delle confederazioni regionali di Cgil, Cisl, Uil, la situazione è di quelle che non possono far star tranquilli i lavoratori. Due, in particolare, per i sindacati gli aspetti che hanno fatto scendere in piazza i lavoratori. Il pagamento dei salari in ritardo e la mancata definizione della contrattazione decentrata che da un anno e mezzo si trascina in un braccio di ferro tra i rappresentanti delle maestranze e la proprietà. «Quattro giorni di ritardo nel pagamento dello stipendio - ci dice una lavoratrice - forse possono sembrare non così tanti, ma chi ha impegni di mutuo o scadenze inderogabili e conta sul proprio salario si trova in una situazione, suo malgrado, di inadempienza». Anche sul problema della riqualificazione dei servizi c'è qualche discordanza. I sindacati hanno approvato, è vero, il piano di riqualificazione del personale ma, sempre secondo quelli che oggi hanno organizzato la protesta, non per tutti sembra sia partito quel piano di recupero di alcune figure professionali, come gli infermieri generici, che potrebbero rischiare anche di essere tagliati fuori con gravi ripercussioni occupazionali e la non garanzia dei posti di lavoro. D'altro canto la specialistica e l'innalzamento delle prestazioni e della qualità dei servizi dovrebbe essere l'obiettivo finale a cui la stessa azienda sembra aspirare dal momento anche che la diminuzione, nel tempo, dei posti letto passati da 265 a 180 può essere considerata ottimale per offrire una specialistica di alto livello. Di contro una situazione lavorativa non facile, denunciano i lavoratori, con continue lettere di richiamo che invece di favorire il dialogo finiscono per inasprirlo e creare delle situazioni di tensione che anche se non si ripercuotono sui degenti finiscono per inficiare ogni miglioramento. (da Il Tempo del 26/02/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Sit-in dei lavoratori alla clinica di Colle Cesarano" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/