Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 No ai tagli all’«Angelucci»

 .:Inviato Martedì, 26 febbraio 2002 @ 13:39:16 da titiro
Rassegna Stampa SUBIACO La Asl Rm G decide di sopprimere 45 posti letto sui 124 a disposizione dell’ospedale. Ferma protesta del sindaco Lando. Decimati numerosi reparti clinici SUBIACO - Uno su tre non ce la farà. Non sopravviveranno alla «cura» approntata dalla Asl Rm G 45 posti letto degli attuali 124 in dotazione all'ospedale «Angelucci». Un'amputazione di oltre il 35 per cento della capacità ricettiva del nosocomio sublacense è infatti prevista nell'ambito della «proposta di riorganizzazione della rete ospedaliera» redatta dall'azienda sanitaria tiburtina. Un piano di razionalizzazione che decimerebbe soprattutto l'area chirurgica, che passerebbe da 48 a 27 posti letto (di cui 4 riservati al day-hospital) e la nuova sezione di diagnosi e cura per le malattie mentali (inaugurata nel '99), con l'azzeramento dei suoi attuali 15 posti letto. Un quasi dimezzamento verrebbe poi operato nel reparto di Ostetricia-Ginecologia (da 17 a 10 posti letto), già accorpato quattro anni fa alla sezione di Pediatria (che, invece, conserverebbe i suoi attuali 4 posti letto). Una situazione invariata simile a quella disegnata per la sezione Medicina-Geriatria, alla quale resterebbero a disposizione gli odierni 38 posti letto (di cui 6 riservati al day-hospital). «Ufficialmente non ho ricevuto alcuna proposta - premette il sindaco di Subiaco, Francesco Lando - ma se è una bozza di lavoro sappiano che noi ci opporremo con tutta la forza. Ho già contattato il commissario straordinario dell'Asl, Antonio Palumbo, per fissare un incontro in proposito. Perché se c'è da riorganizzare la rete ospedaliera, l'Angelucci è tra le strutture da potenziare, non certo da indebolire». E all'Asl tiburtina ha inviato le sue deduzioni anche l'ex sindaco sublacense Massimo Percoco, primario del reparto di Chirurgia. «Nella relazione che ci è stata chiesta in merito - spiega Percoco - ho sottolineato che i posti letto assegnatici sono sicuramente sottostimati rispetto alle esigenze, soprattutto perché, contestualmente, non si prevedono posti letto da assegnare all'osservazione. Servirebbero almeno una decina di posti in più, oltre, ovviamente, alla dotazione autonoma per il reparto di Ortopedia, per il quale scatterebbe l'adeguamento della pianta organica relativa a medici e paramedici». «Sull'apertura del reparto di Ortopedia - aggiunge il sindaco Lando - ho ricevuto ampie rassicurazioni». Ma i potenziali rischi paventati nel progetto di riorganizzazione della rete ospedaliera preoccupano non solo Subiaco, ma l'intero territorio di «competenza» dell'Angelucci, cui fanno riferimento ben 31 comuni appartenenti all'ex Usl Rm 27 della Valle dell'Aniene. Un bacino d'utenza coincidente con il territorio della X Comunità montana, popolata da circa 43 mila abitanti. «Sarebbe un nuovo, ennesimo colpo per un'area già fin troppo emarginata - commenta il presidente dell'ente montano, Bruno Proietti - in un settore peraltro fondamentale come i servizi socio-sanitari. Spero che la conferenza dei sindaci dell'Asl blocchi il progetto, per parte nostra cercheremo senz'altro di sensibilizzare tutti i Comuni verso una mobilitazione decisa nel respingere questo tentativo di ridimensionamento dell'ospedale "Angelucci"». (da Il Tempo del 26/02/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
WELLcHOME@PORTEAPERTE ... WELLcHOMEperPORTIAPERTI

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"No ai tagli all’«Angelucci»" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/