Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


  Rassegne di Cineforum 2011/2012

 .:Inviato Domenica, 09 ottobre 2011 @ 19:10:11 da Ass. Occhio
Associazione Occhio

Associazione Culturale Giovanile OCCHIO!

Rassegne di Cineforum 2011/2012

Author: ACG Occhio!

L'Associazione Culturale Giovanile Occhio!è lieta di presentare le nuove rassegne di cineforum:

CineTRASH
culto del brutto - inutilità cinematografiche - attori cani - capolavori a basso costo...

Tutti i martedì dalle 21.30

> 11 Ottobre

... >ANNO 2000 ? LA CORSA DELLA MORTE di Paul Bartel (fantascienza ? USA, 1975)

Nell'anno 2000, con l'automobilismo come sport nazionale, si organizza una corsa da costa a costa in cui vince il pilota che investe più pedoni. È forse il film USA indipendente a basso costo più imitato degli anni '70. Provocatorio e irriverente, in bilico sul trash, iperbolico, funziona a più livelli: azione, parodia, satira, farsa, truculenza, volgarità.

> 18 Ottobre

L'UOMO PUMA di Alberto De Martino (fantastico ? Italia, 1980)

L'ultimo discendente della stirpe degli uomini puma, nati da un dio extragalattico sbarcato sulla Terra in epoca preistorica, è un ignaro paleontologo. Glielo rivela un sacerdote azteco, consegnandogli una cintura magica che lo dota di poteri straordinari (tra cui il volo) per combattere Kobras, folle criminale. Diretto da A. De Martino, prolifico e svelto regista che ha attraversato tutti i generi e i sottogeneri del cinema popolare, spesso sulla scia di quelli hollywoodiani, fu lanciato come la risposta autarchica a Superman, cioè la storia di un cretino che svolazza per il cielo (F.F. Coppola). Nonostante la modestia dei mezzi, gli effetti speciali hanno una rozza e casalinga efficacia che ispira simpatia e stima per i tecnici romani, maestri nell'arte di arrangiarsi. Scazzottaggi madornali e mirabolanti imprese aeree, ma nemmeno un morto ammazzato.

> 25 Ottobre

ROBOT HOLOCAUST di Tim Kincaid (fantascienza ? USA, 1987)

Trash di immense proporzioni che si segnala come uno dei più deliranti esempi di post-atomico mai realizzati in assoluto. La terra è devastata dalle radiazioni e l'atmosfera respirabile è insindacabile concessione del malvagio Dog One, una omnipresente entità vocale a guida di alcuni malvagi robot. Gli umani sono schiavi e utilizzati alla stregua di gladiatori per il piacere delle macchine.
Ma lui, Neil, si ergerà come condottiero e libererà l'ultima città vivibile dalla malefica dominazione del cibernetico tiranno. Demente è poco per definire tale scempio cinematografico perpetrato da Tim Kincaid ai danni dell'ignaro spettatore. La povertà di mezzi è allarmante ma ancor più stupisce la mancanza assoluta di idee. Il finale è all'insegna del comico involontario totale ed il trash regna incontrastato.

CineJamoau CineForum_rassegna 2011/2012

Tutti i giovedì dalle 21.30

?il preludio?

> 13 Ottobre

LE CONSEGUENZE DELL'AMORE di Paolo Sorrentino (drammatico ? Italia, 2004)

Titta Di Girolamo ha cinquant'anni, vive da otto anni in un albergo di una cittadina del Canton Ticino lontano dalla famiglia, apparentemente facoltoso ma senza alcuna esibizione di ricchezza. È un uomo che nasconde un segreto che emergerà a poco a poco anche grazie al progressivo innamoramento per la ragazza del bar dell'hotel.

> 20 Ottobre

CORTO MALTESE ? UNA BALLATA DEL MARE SALATO di Richard Danto e Liam Saury (avventura ? Francia/Italia, 2002)

Corto Maltese arriva dalle acque del Pacifico qualche mese prima dello scoppio della Prima Guerra Mondiale. Con Rasputin fa parte di un gruppo di avventurieri arruolati da Moine, personaggio misterioso di cui non vediamo mai il volto. Moine ha deciso di appoggiare la Germania in cambio di denaro e questa battaglia tra volontà diverse lo spinge a intraprendere una guerra corsara. E' indubbio che si tratti di pirateria e per il giovane tenente della marina tedesca Slutter il problema è proprio questo: essere obbligato a partecipare ad azioni che disapprova.

> 27 Ottobre

PUNTO ZERO di Richard C. Sarafian (avventura ? USA, 1971)

Kowalski, ex marine, ex corridore d'auto, ex poliziotto, scommette di percorrere in 15 ore, a bordo di una Dodge Challenger col motore elaborato, il percorso tra Denver (Colorado) e San Francisco, quasi 2000 km in linea d'aria. I poliziotti sempre più incarogniti dei tre Stati che attraversa cercano di fermarlo. Lo aiuta e lo sostiene a distanza il disc-jockey di una piccola stazione radiofonica, nero e cieco. La sceneggiatura è di Guillermo Cain, pseudonimo dello scrittore cubano in esilio Guillermo Cabrera Infante: un concentrato di stereotipi della controcultura dell'epoca (ribellismo, pacifismo, culto della trasgressione, elogio dei marginali, individualismo anarchico). A livello visivo e dinamico, però, è eccitante: il virtuosismo dell'azione e della cinepresa non è quasi mai fine a sè stesso.


>>> presso il

Centro Sociale Il Pidocchietto
Via Giuseppe Mazzini (c/o Scuola Media M. Sabellico) - Vicovaro (Roma)


Vai al post originale

News a cura di: Associazione Occhio

Automated News by. A.L.

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Associazione Occhio


Articolo più letto relativo a Associazione Occhio:
CineJamo au CineForum _rassega 2013|14 >> novembre

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 5
Voti: 1


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
" Rassegne di Cineforum 2011/2012" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/