Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Paline d’oro, nullo il processo

 .:Inviato Mercoledì, 13 febbraio 2002 @ 16:19:24 da titiro
Rassegna Stampa Salta la condanna dei politici di Guidonia e Mentana Annullato dalla Corte d'Appello di Roma il processo che aveva portato all'arresto di una ventina di amministratori dei comuni di Guidonia e Mentana. La vicenda, cosiddetta delle "paline d'oro" risale a 11 anni: riguarda l'acquisto di diverse attrezzature come cartelli stradali, gruppi elettrogeni, posacenere, materiale sanitario. Tutta merce che allora, secondo l'accusa, fu acquistata ad un prezzo molto maggiorato. Dopo un processo durato sei anni, con 42 udienze dibattimentali, adesso si torna all'inizio. La Corte infatti ha ravvisato palesi incongruenze nella conduzione del processo di primo grado, che aveva portato, due anni fa, alla condanna per falso in atto pubblico (l'accusa di corruzione era caduta in prescrizione) di diversi amministratori, come gli ex sindaci di Guidonia Giovan Battista Lombardozzi e di Mentana Callisto Egidi, entrambi del Psi. L'inchiesta della Procura di Roma che aveva portato all'arresto di Lombardozzi, Egidi, ed altri politici dell'epoca (siamo nel 1992) aveva ipotizzato, tramite le indagini della Finanza, che per favorire l'affidamento di commesse alcuni amministratori si sarebbero fatti consegnare almeno due miliardi, auto di grossa cilindrata, un trattore e un rolex d'oro. Il processo adesso è tutto da rifare: non sarebbero stati ascoltati testimoni chiave che avrebbero potuto dare un altro indirizzo alla vicenda giudiziaria. Soddisfazione degli imputati che hanno accolto la sentenza della Corte d'Appello come una liberazione. Secondo Domenico De Vincenzi, allora vice sindaco di Guidonia, quello della Corte è stato "un atto dovuto". «L'accusa - dice De Vincenzi, allora Pds, oggi Margherita - era priva di fondamento giuridico. E' amaro constatare che ci sono voluti ben 11 anni per arrivare a questa conclusione, ma è altrettanto confortante riscontrare che la giustizia in Italia funziona. Anche perché la richiesta di annullamento non è venuta dalla difesa ma dalla Procura Generale. Non c'è stata nessuna tangente: è stato dimostrato che quanto speso dal nostro Comune era addirittura inferiore al valore dei beni. Forse le magagne erano altrove». (da Il Messaggero del 13/02/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Paline d’oro, nullo il processo" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/