Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 EVENTO SOLIDARIETàBRUZZO 5 GIUGNO 2010

 .:Inviato Giovedì, 27 maggio 2010 @ 10:52:33 da homotenuis
Musica e arte sFRAnati


partecipare e sostenere l’insolita giornata che avrà luogo
il 5 giugno 2010 presso il bar La Cabina
strada statale n°17 bivio Castel Nuovo (AQ)
Indispensabilità nel sostenere i cittadini e le cittadine della provincia abruzzese
nel ritrovare la propria quotidianità fatta
di LAVORO, di COMUNITA', di RELAZIONI, di DIRITTI!

“Ci vediamo domani, solito posto, solita ora...” ma il giorno dopo non è il solito giorno, è il 6 aprile
giorno di sventura, giorno in cui non esiste più il solito posto, o meglio esiste ancora è lì ma sepolto
da detriti e macerie, sotterrato da pezzi di vita di ogni cittadino che sulla propria terra ha lasciato
tutto anche “il solito”, i soliti panni stesi, la solita macchina al parcheggio, il solito negozio con le
saracinesche abbassate …Ciò che oggi è solito per gli Aquilani e gli abitanti della provincia è affacciarsi alla finestra con la
vista delle macerie ancora al suolo, vivere in prefabbricati in legno con accanto un altro fortunato
rientrato nelle liste dei MAP, vivere con la consapevolezza che le solite cose non le rifarai, perché
alzarsi ogni mattina con una seconda pelle, quella del TERREMOTATO è dura da farsela passare.
Forse con il tempo riuscirai a non svegliarti nel cuore della notte alle 3.32, forse svaniranno i suoni
e gli odori della disperazione, forse sarà possibile tornare nei luoghi che ti erano soliti, ma questo
solito destino và costruito e sostenuto…
Ignorare la de socializzazione, l’isolamento, la “deportazione” che ancora oggi a distanza di un
anno vive la popolazione colpita dal sisma, privata di ogni diritto di cittadinanza perché non le è
consentita la vita sociale, aggregativa, partecipativa è colludere con quanti persistono
nell’inculcare una visione distorta della realtà e nella banalizzazione del male che quotidianamente
sopporta la comunità, o almeno quel che ne resta.
Da un anno alcuni di noi hanno intrecciato relazioni sotto le tende, hanno faticosamente tentato di
esserci semplicemente anche solo per condividere una chiacchiera, un bicchiere di vino e degli
arrosticini, supportato nelle attività anche produttive che prima erano la tranquilla quotidianità
(come la coltivazione dello zafferano), ed hanno atteso, giorno dopo giorno che la vita potesse
tornare al suo solito, ma questo solito non sembra mai arrivare, adesso il solito è ancora l’essere
TERREMOTATO…. e allora spinti dalla tenacia del comitato Ciancaro RIDE di Barisciano, abbiamo
deciso di provare per un giorno a rivivere la vita, a riunirci per riflettere e per far riflettere, a
scambiarci opinioni, idee, semplicemente a stare bene e far sentire alla provincia aquilana che
tornare alla solita vita è possibile, o almeno vale la pena provare…
la Rete di Solidarietà costituitasi e composta da:
coordinamento R.I.D.E. di Barisciano (AQ), “al Chiodo” (ex Ristorante Cabina) di Castel Nuovo (AQ)
statale 17, associazione Mani Slegate di Vico nel Lazio (FR), coop. soc. Alternata S.I.Lo.S. onlus di
Guidonia (RM), associazione culturale Semintesta di Frascati (RM), associazione Defrag_ di Roma,
progetto Servizio Civile Nazionale CITTADINANZE ATTIVE TERRITORIALI nella VALLE dell'ANIENE,
Cooperative del Progetto RAGAZZI al CENTRO (L.285/'97) di Roma IV Municipio Roma Montesacro, coordinamento
ROCK4ALL e diversi artisti (tra cui il regista sociale Enzo Berardi).

Comunicato stampa

sFranati

MovimentoTerra”


Sabato 05 Giugno 2010, a Castel Nuovo (AQ)*, il coordinamento CiancaroR.I.D.E. (gruppo informale di cittadini della provincia est de l'Aquila) in collaborazione con una rete allargata di associazioni, cooperative ed istituzioni**, organizza una giornata di solidarietà con le popolazioni abruzzesi colpite dal terremoto per analizzare e far conoscere la situazione dei paesi della provincia de l'Aquila a più di un anno dal sisma.

La giornata si articola in diversi momenti: attività ludiche e ricreative, momenti di approfondimento e confronto, musica, degustazione di prodotti tipici… Di seguito il programma:


  • dalle 10,30

Animazion&Giochi per Bambini a cura dell'associazione “ManiSlegate”, gruppoRI-Scossa, e C.A.T

TourMacerie per i “Grandi”: visita dei luoghi colpiti dal sisma a cura del coordinamento “CiancaroR.I.D.E.”


  • dalle 13,00

Pranzo “Ciancarato” con prodotti tipici abruzzesi


  • dalle 15,00

Assemblea Pubblica: “Per una Ricostruzione Materiale e Sociale”.

Interverranno:Dott. Perrotti Urbanista, A. Venti (ass. Libera), L. Pandolfi sindaco di Montereale e cons.prov., S. Pezzopane ex presidente Provinciale, i Sindaci della piana.


  • dalle 18,00

Musica LIVE: gruppi musicali di solidarietà


  • dalle 19,30

Cena “Ciancarata” allietata da: Nando Citarella - Manolo & Vintage- danza del ventre di Lafatà - AnonimaDiChiSiLuSon + Inti Esteban


  • dalle 21.30

Musica LIVE con: Mila Herzel - NANDO CITARELLA e i Tamburi del Vesuvio - DANIELE SEPE - M. Ferrante & F. Sansalone


  • dalle 24.00

Dance hall sino a tarda notte (Reggae-Rock-Ska) con RASTABLANCO (RADICI nel CEMENTO)



POSSIBILITA' di CAMPEGGIO SOLIDALE!


Info sull'iniziativa e sul campeggio: ciancaroride@libero.it – Daniele 389.34.68.821 – Ivano 327.32.63.212


Per partecipare all’iniziativa si stanno organizzando degli autobus con partenza da Roma.

Chi è interessato, può prenotare il posto ed avere informazioni in merito:


-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

*Castel Nuovo - “statale 17” al “Chiodo” fronte ristorante la Cabina (da l'Aquila dir. Popoli)


**hanno organizzato e supportato l'iniziativa: Coordinamento CiancaroR.I.D.E., Associazione ManiSlegate,

coop. AlternataSILOS, Ass. Koinè, Ass. Semintesta, gruppoRI-Scossa/Ass.CantaStorie, Comune VICOnelLAZIO, coord.Rock4All, Cooperative del Prog. RagazziAlCentro (Il Brutto Anatroccolo, Progetto Salute, Idea Prisma ’82, Parsec, Il Cammino), progetto di Servizio Civile Nazionale “C.A.T.- Cittadinanze Attive Territoriali”, ass.Defrag_, XII Com.Montana del Lazio M.ti Ernici


Breve nota su CiancaroR.I.d.E.


Vivere per una buona causa è un obiettivo audace, vivere nel principio del rispetto verso le persone ed i loro spazi è un modo ed un tentativo di arrivare ad un benessere comune.

Si è sempre alla ricerca di un percorso per trovare un equilibrio che ci permetta di esprimere completamente noi stessi, le nostre potenzialità. Credo che, soprattutto in questo momento nel quale l'individualismo sfrenato fa da padrone, trovare qualcuno con cui condividere idee e realizzare progetti sia importantissimo.[..]

Perché dopo tutto, non c'è niente di meglio che prendere con assoluta umiltà quello che ci offre la terra: sostegno, poesia, fatica e sogno”.

Queste parole le hanno scritte un po’ di tempo fa i ragazzi del Coordinamento Ciancaro.R.I.D.E., (Romina_Ivano_Daniele_Enzo), dell’Aquila. Un gruppo all’interno del quale nasce la storia di due giovani abruzzesi, Romina e Daniele, “agricoltori dello zafferano” e delle radici culturali aquilane, che dalle 3.32 del 6 aprile 2009 si sono ritrovati senza una casa, senza un lavoro, senza una terra, senza una

comunità. Da quel 6 aprile è cresciuta in loro la passione e la volontà di rinsaldare e rinvigorire quelle radici che nessun sisma può soverchiare e frantumare. Hanno deciso di aggregarsi e fare gruppo di fronte alla disgrazia enorme che avevano davanti, condividendo la sofferenza e la loro ferita, della terra e della quotidianità, per trovare la forza di reagire e ricominciare a esistere.

È nato così un coordinamento territoriale, sorretto da organizzazioni e associazioni del territorio e non solo che aspirano a un’“altra Aquila possibile”: non quella di una ricostruzione messa in vetrina e mai realizzata, non quella di macerie esistenti e persistenti, ma quella legata alla tradizione e alla cultura, alla

partecipazione dal basso e al coinvolgimento della comunità.

Con la passione viola dei petali di zafferano e la rossa fatica dei pistilli.



Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Musica e arte


Articolo più letto relativo a Musica e arte:
Rattattuju alla Sagra delle Cerase

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 5
Voti: 2


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"EVENTO SOLIDARIETàBRUZZO 5 GIUGNO 2010" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: EVENTO SOLIDARIETàBRUZZO 5 GIUGNO 2010 (Voto: 0)
di Anonymous il Sabato, 29 maggio 2010 @ 23:07:08
la cooperativa sociale ALTERNATA S.I.Lo.S. di Guidonia aderisce attivamente all'iniziativa SFRANATI - Movimento Terra promossa da Coordinamento CiancaroRide di Castelnuovo / Barisciano ... la cooperativa infatti crede che sia necessario e indispensabile poter proporre una CONCERTAZIONE dal basso che sia solidale e disinteressata, che possa portare ad una CONTAMINAZIONE di storie, conoscenze, competenze il tutto finalizzato ad una ricostruzione strutturale e sociale dell'aquilano ed in particolare delle comunità della piana di navelli ...

"una ricostruzione altra che risponda ai desiderata dei cittadini che la vivono e la abitano
per far sì che la coniugazione verbale rimanga Presente e non Passato!"


 ... una piana, quella di navelli, dimenticata dai titoli di giornale e dai notiziari televisivi ... non si può che rimanere sCONCERTATI dalle modalità d'avvoltoio e da arpie che taluni hanno assunto nel tragico capitolo del sisma aquilano ... senza scrupoli e indecorosamente sporcando la nostra "res pubblica" ... la res di TUTTI_E!
la cooperativa in tal senso invita tutti_e a aderire all'iniziativa ... un'iniziativa che per la cooperativa stessa prende il significato e il senso delle storiche iniziative che da diversi anni implementa sul territorio di guidonia ...

CONCERTIAMOCI
(anche con la sua versione ultima di sCONCERTIAMOCI) e CONTàMINàTI

 ... non possiamo rimanere a guardare ... solidarietà e partecipazione sono necessarie al fine di sostenere i cittadini e le cittadine dell'aquilano,

ConcertAzione e ContaminAzione Migrano alla Volta di l'Aquila

o5 GIUGNO 2o1o a partire dalle 10,00 sino a tarda notte ...
a noi alterati e alternati ci trovate lì ...
a Castelnuovo (AQ)!




[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/