Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 ... di ritorno da un viaggio su storia, memoria e diritti!!!

 .:Inviato Lunedì, 08 febbraio 2010 @ 10:11:50 da homotenuis
Opinioni treno della memoria


“Terra Del Fuoco” è un’ associazione nata circa 9 anni fa , che si occupa di tematiche sociali che a noi stanno molto a cuore, quali l’ antimafia , la prevenzione al razzismo e l’ integrazione. E’ sempre bene ribadire che lo strumento più efficace in questo senso è la diffusione culturale , e soprattutto l’ esperienza che dovrebbe portare giovani e non ,ad acquisire una coscienza critica nei confronti di determinati fenomeni , del passato , ma soprattutto riapplicarli al  presente. Nel pratico e nello specifico “Terra del Fuoco” con le capacità  di giovani operatori organizza ormai dal 2005 , il “Treno Della Memoria”.

Il su detto è  un viaggio formativo che prevede la visita nei luoghi dell’ abominio : Auschwitz e Birkenau, dove ragazzi provenienti da tutta Italia possono fare tesoro e testimonianza (da lasciare alle nuove generazioni) di ciò che hanno visto , e sentito nell’ animo. Anche noi come Progetto Cittadinanze Attive Territoriali, e unica rappresentanza della Regione Lazio siamo partiti alla volta di Cracovia (grazie all’opportunità che ci è stata concessa dal progetto Ragazzi al Centro e dalla cooperativa sociale Alternata S.I.Lo.S.). Piccolo appunto e critica politica và fatta: non è possibile che in una città come Roma , che tra le altre cose ha visto in quella pagina di storia nera,  morire i suoi figli tra deportati e Fosse Ardeatine, non abbia investito sui ragazzi delle scuole. Pensiamo in anzitutto che spendere risorse pubbliche  in questo progetto, sia un dovere morale e civile , ma soprattutto un investimento per il futuro (cara assessora Tibaldi il pensiero va a lei … grazie per le promesse mai mantenute!). Perché non si può  dimenticare che nel 1938 , il nostro amato paese firmava all’ unanimità leggi razziali. Facendo un parallelo con oggi, ritengo che far morire la gente in mare respingendo i barconi di cittadini stranieri  , o trattarli da animali nei CPT e CIE non sia meno crudele degli omicidi commessi dai Nazifascisti. Ho voluto dire ciò solo per risotto lineare l’ importanza della memoria, e quando questa diventa esperienza di vita vissuta , tocca nel profondo, ci può dare la forza di attualizzare. In poche parole: “ se dimentico sono un infame , sono un  farabutto,… se ricordo ma non pratico è come se avessi dimenticato tutto”

. Avevo 13 anni la prima volta che partecipai a una giornata della memoria , in quella occasione , i professori ci portarono in un teatro nel quale era invitato a parlare un sopravvissuto Italiano all’ eccidio, ci raccontò la sua storia di 60 anni fa , che bruciava ancora, e dopo tanto tempo le lacrime avevano la forza di smorzargli il fiato. Piangemmo, io e i miei compagni , piangemmo. A un certo punto quell’ uomo fermando le pianto ci disse che noi infondo non avremmo mai compreso totalmente il dolore, che infondo non potevamo capire a pieno l’  orrore di quei giorni per semplici motivi anagrafici , o per il semplice fatto che quel mare di odio non aveva capitolato sulla nostra pelle. Ciò messo un po’ a metabolizzare quel discorso, e quell’ Uomo aveva ragione, quel dolore non lo capiremo mai a pieno, spero vivamente di non viverlo. Il Treno Della Memoria però ci aiuta, l’ esperienza fatta in questi giorni ci dà una consapevolezza maggiore, non esagera chi dice , che da questo viaggio si torna migliori. In fondo l’ uomo è un animale , che si distingue dagli altri perché ha preso coscienza di essere vivo, più questa consapevolezza sale ,più ci si sente migliori.  

 La shoah grazie al Treno , non rimane un immagine sbiadita in bianco e nero,non rimane una foto di qualcosa di orribile ma distate, diventa per i ragazzi che vi partecipano qualcosa di “Vero” , qualcosa di tangibile. La prima reazione di molti alla visita dei campi è stata la rabbia, per altri un vuoto immenso nel petto , nel quale potevi , parlare , ribadire, persino gridare  tutto il tuo disappunto, per poi capire che certi vuoti non si riempiono con le parole. Tonando a casa Sono Felice di esserci stato,tra le tante cose penso , anche alla capacità degli organizzatori di strutturare il lavoro nei tre giorni in maniera tale da formare in così poco tempo “Cittadini Coscienti”. Sì è fatta : un analisi storica e attraverso le letture e i dibattiti collettivi, la testimonianza con la visita ai campi, e l’ attualizzazione e la parte dedicata all’ impegno, in particola modo  con una plenaria nella quale hanno partecipato cittadini attivi. Gente normale che impiega le sue energie per creare una società migliore, ognuno a seconda delle proprie capacità. L’attivismo sociale , l’ impegno personale, la formazione delle nuove generazioni sono strumenti atti a combattere ogni forma di razzismo , intolleranza e sopruso, forme ignobili di pensiero, che si riaffacciano con prepotenza nelle nostre città, nelle nostre scuole, e nelle nostre case attraverso una becera televisione (  “il media insegna l’ odio , e l’ ignoranza capta” ). Ma questo mi da forza, ho passato anni della mia giovane vita a tollerare tutto ciò, ma sono stanco di essere il “Ponzio pilato de noantri” sono stanco di essere “Zona Grigia”. E’ finito per me , ma  più in generale per tutti quelli che credono fermamente in nei valori giusti, e nelle idee più alte degli esseri umani ,”Il Tempo delle Mezze misure”. E tempo di mettere il proprio impegno  a disposizione di quello in cui crediamo , altrimenti questa vita è una gita turistica , e non ha senso viverla.

Per chiudere dichiaro l’ intento mio e dei miei compagni di lavoro a costruire un Avamposto di Terra del Fuoco nel Lazio , combatteremo affinchè  altri ragazzi come noi , nel 2011 abbiano la possibilità di essere testimoni di tutto ciò. Associazioni come la questa sono alla base di un futuro migliore, E le Cittadinanze Attive Della Valle Dell’ Aniene ,L’ Associazione deFrag, e La coop Alternata vogliono esserne parte.

 

 

In fede: Giordano Di Vetta

 

Nota a margine: la cooperativa sociale Alternata S.I.Lo.S. in collaborazione con alcuni ragazzi di Cittadinanze Attive Territoriali S.C.N. e progetto Ragazzi al Centro sta cercando di attivare nel Lazio una nuova cellula di Terra del Fuoco.

Si è iniziato un cammino … si è partiti per un viaggio legato a storia e diritti … ce la possiamo fare!

 

Per maggiori informazioni www.myspace.com/silosguidonia per essere aggiornati sul processo generativo di “TERRA del FUOCO … l’Altro Passo nel Lazio”.


Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Opinioni


Articolo più letto relativo a Opinioni:
MURIAMMAZZATO – 18 LUGLIO 2016 - ISOLAdelCINEMA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 4.88
Voti: 9


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"... di ritorno da un viaggio su storia, memoria e diritti!!!" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: ... di ritorno da un viaggio su storia, memoria e diritti!!! (Voto: 0)
di Anonymous il Lunedì, 08 febbraio 2010 @ 11:15:23
bueno ...
molto interessante!


[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/