Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Salon, il Viminale blocca la nuova stazione

 .:Inviato Martedì, 14 aprile 2009 @ 23:55:46 da ccms
C. C. Marco Simone Riceviamo e pubblichiamo:
Oggi, il Messaggero ha pubblicato una cattiva notizia: “Salone, Viminale blocca nuova stazione: mancano biglietteria e personale Fs -
Spesi 3 milioni per la ristrutturazione. Trenitalia: per renderla operativa serve un nuovo accordo con la Regione”

(articolo Allegato oppure al link: http://www.ilmessaggero.it/articolo.php?id=54399 )
Le motivazioni di questa decisione sono espresse in queste poche righe:
La direzione centrale per la polizia stradale, ferroviaria e delle comunicazioni, nel documento, osserva che «non esiste una vera e propria stazione, tanto che non è neanche prevista la presenza di biglietterie o di personale delle Ferrovie dello Stato, come inizialmente prospettato». Inoltre, aggiunge l’ufficio del Viminale, sarebbe materialmente impossibile sistemare le forze dell’ordine nella struttura, «in quanto il piano superiore del fabbricato, che ospiterebbe gli uffici Polfer, è attualmente occupato da un inquilino in possesso di regolare contratto di locazione». A poca distanza dallo stesso edificio, infine, «vi è un’imponente sottostazione elettrica che necessita, per la salvaguardia dello stesso personale che dovrebbe operarvi, di adeguata rilevazione sotto il profilo dell’inquinamento elettromagnetico».
Pertanto questa Stazione “NON ESISTE”:

Ma non si tiene conto che essa è stata realizzata con la funzione di “FERMATA METROPOLITANA”, quindi non era previsto nessun personale delle FS, mentre sembra che ci sia una macchinetta distributrice di biglietti, cosa più che sufficiente per una fermata di questo tipo. E poi, com’è possibile che venga ristrutturata la palazzina ad uso della Polizia Ferroviaria e che questa risulti occupata da un inquilino? E inoltre, la sottostazione elettrica che dovrebbe produrre inquinamento elettromagnetico esisteva già da prima senza creare problemi, e perché li crea solo oggi?
Queste considerazioni ci fanno pensare che le motivazioni addotte siano pretestuose e che, vista l’incompatibilità della Stazione con il campo Nomadi attiguo, si voglia scegliere di lasciare lì il campo nomadi, e magari ampliarlo, invece di chiuderlo ed aprire la Stazione ai Cittadini. 
Metteremo in atto nei prossimi giorni una forma di protesta con l’invio di FAX. Vi terremo informati.
I COMITATICITTADINI
AVVISO SULLA BASF:
Abbiamo aggiornato il sito con una copia del Parere della ASL RMB sull’inceneritore della BASF.
http://www.sitotiburtina.altervista.org/ambiente/engelhard/2009/parere_asl_rmb.pdf (nb se non funziona copiate ed incollate il link nella barra degli indirizzi web)
Tuttavia abbiamo notato che lo stesso parere è stato pubblicato sul SITO della ASL RMB ai seguenti link:
http://www.aslromab.it/index.php  (seguire il testo che scorre)


Ringraziamo la ASL RMB per il parere negativo espresso sull’inceneritore della Basf e per la trasparenza dimostrata nel pubblicare il documento.


Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre C. C. Marco Simone


Articolo più letto relativo a C. C. Marco Simone:
GLI 80 ANNI DI GUIDONIA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Salon, il Viminale blocca la nuova stazione" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/