Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Abbiamo il Diritto di essere informati

 .:Inviato Sabato, 07 marzo 2009 @ 00:15:23 da ccms
C. C. Marco Simone


Il Sit-in di protesta, promosso da Legambiente Guidonia e CRA (Comitato Risanamento Ambientale), con la partecipazione di vari comitati di quartiere, il neonato gruppo “Il Faro di Guidonia”, il Comitato Carnevale, gli Umanisti Atlantide, può apparire agli occhi del comune cittadino, vista la partecipazione principalmente di soggetti sensibili, una inutile ed infruttuosa perdita di tempo.

Ma a pensarci bene e riflettendo meglio su alcuni risvolti della brutta vicenda discarica, stiamo maturando la convinzione che nel clima di assoluta tranquillità in cui agiscono i “Magnati della Mondezza” aumentano i rischi di arrivare al punto di non ritorno, cioè: al raddoppio della discarica, alla produzione di CDR (Combustibile Derivato da Rifiuti) e combustione nei forni delle Cementerie Buzzi Unicem. Siamo convinti che finché ci sarà anche un solo uomo in strada a protestare, “Loro” dovranno porsi nelle condizioni di rispettare le “regole del gioco”. Inoltre si mantiene viva la speranza che i “Filosofi” dell’Osservatorio nazionale sui crimini ambientali  (perché fino ad oggi, sembrerebbe che si sono dedicati principalmente a masturbazioni celebrali), si accorgano dello scempio, del degrado, del danno Paesaggistico ambientale, del danno biologico.
Continuiamo a porci interrogativi sulla legalità di questa presenza inquietante, si continua a prorogarne la vitale chiusura per chissà quale ragione, quando è palese ed evidente che prima di fare qualsiasi cosa, tipo le scelleratezze varate dal prode Marrazzo, quella “cosa artificiale” andrebbe integrata (se non rimossa) nel contesto ambientale in cui è stata fatta proliferare.       
Per questo siamo voluti andare oggi a via dell'Inviolata, la strada che porta alla montagna melmosa, per ribadire il nostro no alla spocchiosa, a dir poco, gestione della filiera della mondezza. A partire dal Governatore Marrazzo, che ancora non ha capito un tubo, per finire con gli IMPERATORI della mondezza, continuano a farci pagare, in salute ed in moneta, mediante i CIP 6, le loro interessate disfunzioni.
Mentre in America si investe in tecnologia ambientale, qua si persevera nel sorreggere sistemi obsoleti che arricchiscono pochi soggetti e danneggiano moltissimi, spesso inconsapevoli, cittadini. Senza consultare i Comitati di quartiere e le associazioni ambientaliste, come prevedono le Leggi pertinenti, i RE della discarica dell'Inviolata, realizzano strade, rimuovono rifiuti già interrati, costruiscono un'altro invaso. Il tutto sembrerebbe privi delle necessarie autorizzazioni: VIA (Valutazione Impatto Ambientale ), VAS (Valutazione Ambientale Strategica), AIA (Autorizzazione Integrata Ambientale)etc. (infatti non risultano presentate in Provincia), appunto con fare spocchioso ed arrogante, senza curarsi dei ricorsi pendenti presso il TAR e con la complicità "silente" di tutti i nostri amministratori locali e regionali, proseguono stoicamente verso la loro “chiusura” del ciclo rifiuti, cioè favorendo la filiera ricca dell’incenerimento a discapito della priorità, imposta dalla Corte di Giustizia Europea, di riutilizzare, di raccogliere differenziando e di riciclare i rifiuti.

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre C. C. Marco Simone


Articolo più letto relativo a C. C. Marco Simone:
GLI 80 ANNI DI GUIDONIA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
Associated Topics

C. C. Marco Simone

"Abbiamo il Diritto di essere informati" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/