Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Il vescovo: guai all'indiffenza verso la violenza

 .:Inviato Venerdì, 25 gennaio 2002 @ 21:32:08 da titiro
Rassegna Stampa Il monito di monsignor Pietro Garlato, bisogna aiutare chi è in difficoltà a ritrovare la dignità umanaTIVOLI - «Bisogna svegliare le coscienze, è urgente ridare dignità umana anche a chi non è più in grado di affermare il suo essere uomo. E' un impegno per la chiesa, deve esserlo per le istituzioni, deve diventarlo per i singoli cittadini». E' forte il richiamo che viene dal vescovo di Tivoli Monsignor Pietro Garlato di fronte ad un fatto che non può essere ristretto nel solo ambito della cronaca. «C'è un impoverimento dei valori che riguarda soprattutto il rispetto della persona, c'è una tendenza a non considerare gli altri sul nostro stesso piano, c'è inoltre un comportamento che sembra improntato a tacitare anche gli impulsi di carità in fondo all'animo». L'episodio di ieri comunque ha profondamente colpito il Pastore della diocesi tiburtina sia per l'accanimento che contro una povera creatura si è perpetrato sia per non essere riuscito e per, a volte, non riuscire ad aiutare proprio chi ha più bisogno non solo di cose materiali ma anche, tutti giorni, di una mano protesa a dare conforto, a dare forza, a riportare alla vita. «Attraverso la Caritas tiburtina ed i volontari che operano con noi, quotidianamente cerchiamo di dare aiuto ai fratelli più sfortunati ed i sacerdoti, in tutta la diocesi, sono molto attenti a cogliere anche i più piccoli disagi ma è necessario ancora stimolare le coscienze degli uomini, richiedere ad alta voce l'impegno di tutti per venire incontro a questi fratelli, ed un impegno maggiore delle istituzioni a tutti i livelli». La gravità di alcune azioni, per Monsignor Garlato, rischia di centuplicarsi se poi, i cittadini, proprio a queste sembrano fare l'abitudine e non c'è invece una reazione forte che scuota dal di dentro la città. «Ci deve essere il massimo rispetto anche della volontà delle persone che andiamo ad aiutare senza prescindere dalla consapevolezza che il nostro operare deve avere sempre presente la persona ed il recupero della sua dignità». Un episodio, infine, per il vescovo che pone l'accento sul bisogno di ritrovare, nelle famiglie, come nei giovani, il senso vero della vita ed il rispetto pieno per questa come per un dono grandissimo dato all'uomo. (da Il Tempo del 25/01/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Il vescovo: guai all'indiffenza verso la violenza" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/