Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Coltellate al fratello: arrestato

 .:Inviato Sabato, 19 gennaio 2002 @ 13:45:01 da titiro
Rassegna Stampa Bagni di Tivoli, la madre scaraventata a terra è ferita alla testa. Un uomo, ubriaco, ha scatenato un putiferio dopo che la famiglia gli ha negato i soldi che chiedeva.Picchia la madre, accoltella il fratello, aggredisce i carabinieri giunti sul posto. Poi, squarcia le gomme di cinque auto parcheggiate sotto l'abitazione e, non contento, sfonda la porta del vicino di casa dove la donna aveva cercato riparo. Il rifiuto ad una richiesta di denaro ha scatenato l'altro ieri sera, un violento litigio familiare in un appartamento di Bagni Tivoli. Andrea Francesconi, disoccupato di 35 anni, sotto l'effetto dell'alcol, ha accoltellato il fratello maggiore, ferendolo gravemente. Massimiliano, questo il nome della vittima, 39 anni, ha riportato una lesione di due centimetri al fegato: operato d'urgenza al San Giovanni Evangelista di Tivoli, la prognosi è stata sciolta soltanto ieri in tarda mattinata. Sono invece sette i giorni di prognosi riportati dall'anziana madre che, scaraventata con violenza a terra, ha avuto una vasta ferita alla testa. L'uomo, già conosciuto alla forze dell'ordine, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Tivoli per tentato omicidio, lesioni personali, resistenza e lesioni a pubblico ufficiale e, ancora, per danneggiamento. Il fatto è avvenuto in un condominio popolare di via dell'Aeronautica, tra le 19 dell'altro ieri sera e l'una di notte. Andrea Francesconi, inebriato dall'alcool, cercava soldi e di fronte al secco no della madre, è diventato una furia. Su di giri, dopo averla buttata con forza a terra, ha afferrato un coltello a serramanico e ha aggredito il fratello mentre dormiva nella sua stanza. La lama, lunga nove centimetri, gli ha perforato l'addome e, nel tentativo di difendersi, Massimiliano è rimasto anche ferito ad un dito. Poi l'aggressore è sceso in strada, sfogando la sua rabbia con le auto parcheggiate sotto casa, mentre la madre chiedeva aiuto ad alcuni vicini. Uno di loro chiama il 112 e accoglie la donna in casa. Nel cuore della notte, i carabinieri arrivano sul posto e sorprendono Andrea Francesconi, sul pianerottolo, che prende a calci la porta di un inquilino. Alla vista dei militari, reagisce animosamente e continua a dare in escandescenza anche in caserma, dove viene portato con le manette ai polsi. Colpisce più volte un militare ad un ginocchio, costretto a ricorrere alle cure dei medici del Pronto soccorso. Una vita difficile, quella di casa Francesconi, da sempre alle prese con la violenza di Andrea: il padre, nel 1995, si suicidò, soffocandosi con un busta di plastica. Il suo corpo fu trovato in un'aperta campagna, dietro i palazzoni popolari di via dell'Aeronautica. (da Il Messaggero del 19/01/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Coltellate al fratello: arrestato" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/