Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Sciopero della fame contro Gelmini

 .:Inviato Martedì, 28 ottobre 2008 @ 16:00:54 da ortodeifrati
Il Mondo della scuola
Un funzionario del ministero dell'Ambiente, Marco Spitella, ha deciso di combattere per i suoi figli, contrastando la riforma Gelmini con una forma di protesta non violenta: lo sciopero della fame.


Sciopero della fame contro Gelmini

28 Ottobre 2008

Un funzionario del ministero dell'Ambiente, Marco Spitella, ha deciso di combattere per i suoi figli, contrastando la riforma Gelmini con una forma di protesta non violenta: lo sciopero della fame.

Ecco il testo della sua lettera.

Mi chiamo Marco Spitella, ho quarantasette anni, tre figli in età scolare, e sono molto preoccupato per il loro futuro.

Sono preoccupato perchè se il piano Tremonti-Gelmini-Aprea dovesse giungere a compimento, il loro sarà un futuro con pochissime scelte.

Io voglio una scuola pubblica eccellente, che formi persone eccellenti, che dia a ciascuno gli strumenti per crescere e non solo per imparare.

Voglio una scuola che insegni a tutti la differenza tra dovere & diritto e sottomissione & favore.

Voglio una scuola i cui docenti siano motivati e motivanti, una scuola che insegni che i migliori vanno avanti, una scuola per tutti ma non per forza, in cui chi non ha il desiderio o le capacità possa arrivare dove può e non oltre.

Voglio una scuola in cui il reddito della famiglia non sia garanzia di promozione per alunni svogliati.

Voglio una scuola che consenta anche al figlio di un camionista di diventare dirigente d'azienda.

Ma tutto questo non è compatibile con il piano Tremonti-Gelmini-Aprea: non si può sperare di migliorare la scuola pubblica sotrraendole le risorse economiche e le risorse umane.

E allora ho deciso di provare a difendere il futuro dei miei figli e di farlo con un urlo silenzioso, che spero possa contrastare l'arroganza mostrata dalla signora Gelmini e dai suoi corifei. E siccome io non sono un facinoroso, ho deciso di protestare rischiando "solo" la mia salute, ed ho iniziato oggi uno sciopero della fame.

Non so per quanto potrò andare avanti (a me mangiare piace, e molto), ma lo farò e ingerirò solo acqua, caffè e vitamina C sciolta in acqua, due volte al giorno, per proteggere un po' il mio organismo e continuerò ad andare a lavorare, ad accompagnare i miei figli a scuola, a fare la mia vita normale, insomma.

Non so cosa riuscirò a fare da solo, ma non importa. Non posso non provare. Perchè i miei figli meritano una scuola pubblica coi fiocchi, non solo con il grembiulino.

Marco Spitella

Marco Spitella, viale Val Padana 109, Roma
tel. uff. 0657228038 cell. 339.4376105
marcospitella (at) yahoo.com

Fonte: inviatospeciale.com


Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Il Mondo della scuola


Articolo più letto relativo a Il Mondo della scuola:
Premiazione del concorso per il logo dell’Inviolata

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 5
Voti: 1


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Sciopero della fame contro Gelmini" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/