Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Citta' della monnezza

 .:Inviato Martedì, 24 giugno 2008 @ 19:59:14 da comitato
C.R.A. Guidonia Comunicato stampa

CONTRO IL PIANO REGIONALE RIFIUTI E GLI IMPIANTI A GUIDONIA
Nel ribadire che, ancora una volta, i cittadini, le associazioni e i comitati sono molto più sensibili e responsabili delle Amministrazioni chiamate a governarli, il Comitato per il Risanamento Ambientale di Guidonia (CRA) denuncia pubblicamente i comportamenti negativi, contraddittori e pericolosi della Regione Lazio e del Comune di Guidonia Montecelio sulla questione rifiuti.
Il nuovo Piano regionale, presentato da Marrazzo il 24 giugno, vede al suo interno la proliferazione di impianti per l'incenerimento o per il trattamento dei rifiuti, da ubicarsi laddove le Amministrazioni comunali hanno dato “responsabilmente” disponibilità: Roma­Malagrotta, Albano­ Cecchina, Colleferro, Guidonia ecc.
L'Amministrazione di Guidonia Montecelio ha fatto ufficialmente sapere che il proprio territorio è a disposizione per costruirvi un impianto per il trattamento meccanico­biologico per rifiuti solidi urbani indifferenziati (che produce FOS, CDR e vuole una discarica di servizio in loco), non all'Inviolata ma indicando, in alternativa, altri due siti in territorio di un comune vicino (con ogni probabilità, Tivoli e Roma).
Il CRA ribadisce invece la propria opposizione a qualsiasi tipo di impianto di trattamento dei rifiuti che produca inquinamento e combustibile per inceneritori e/o cementifici, nel comune guidoniano o in altri comuni. Tale diniego nasce dalla considerazione che non esistono rifiuti ma solo oggetti da riciclare. A questo principio dovrebbero adeguarsi non solo i cittadini (già sensibili e pronti peraltro alla raccolta differenziata), ma soprattutto gli amministratori pubblici, il mondo industriale e quello del commercio.
Continuare a produrre oggetti non riciclabili causa danni economici e sociali enormi alla società, inquina irreparabilmente aria, terra ed acque e provoca patologie anche gravi. Adeguare tutto il sistema alla riduzione dei consumi, alla produzione di oggetti riusabili e riciclabili, alla differenziazione non è poi così difficile. Il problema è che il mondo industriale ha come unico fine il profitto individuale immediato e che gli amministratori pubblici ne sono completamente succubi.
Il CRA denuncia e lotta contro questi irresponsabili atteggiamenti e promuove invece comportamenti responsabili collettivi ed individuali, come la raccolta differenziata domiciliare estesa a tutti i territori e a tutte le popolazioni, l'informazione sull'inquinamento e la salute, il rispetto per l'ambiente.

CRA Guidonia

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre C.R.A. Guidonia


Articolo più letto relativo a C.R.A. Guidonia:
Campo di golf a Tor Mastorta

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Citta' della monnezza" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/