Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Autodifesa cittadina: presentato il ricorso al Tar contro l'impianto dei rifiuti

 .:Inviato Lunedì, 17 dicembre 2007 @ 08:29:07 da comitato
C.R.A. Guidonia


Autodifesa cittadina: presentato il ricorso al Tar contro l'impianto dei rifiuti

E’ stato interposto ricorso presso il TAR del Lazio, nei tempi e nei modi di legge, da parte delle associazioni e comitati facenti parte del CRA di Guidonia, per ottenere la pronuncia di nullità ovvero di annullamento del decreto n. 93 del 16 ottobre 2007 a firma del Commissario Delegato per l’Emergenza ambientale nel Territorio della Regione Lazio, con il quale è stato approvato il progetto presentato dal CO.LA.RI. (Consorzio Laziale Rifiuti), riguardante la realizzazione di un impianto integrato per il trattamento di rifiuti urbani non pericolosi da localizzarsi nel Comune di Guidonia Montecelio, località Inviolata.

Tale ricorso è stato presentato contro il Commissario Delegato per l’Emergenza ambientale nel Territorio della Regione Lazio, nella persona del soggetto attuatore delle attività Stefano La Porta, contro il Commissario Delegato per l’Emergenza ambientale nel Territorio della Regione Lazio, nella persona di Piero Marrazzo, contro la Regione Lazio, contro la Provincia di Roma, contro il Comune di Guidonia Montecelio e contro il Consorzio Laziale Rifiuti.

Leggi tutto....Con una notevole abbondanza di documentazione allegata (in massima parte di fonte istituzionale), il CRA di Guidonia ha quindi, ancora una volta, voluto rispondere a tutte quelle autorità locali, partiti e mondo imprenditoriale legato al business dei rifiuti, che cercano da vent’anni di rendere difficile la vita degli abitanti del territorio a nord-est di Roma (e non solo…), mettendone a repentaglio la salute e l’ambiente.

L’impianto che CO.LA.RI. intende costruire nel Parco regionale naturale archeologico dell’Inviolata di Guidonia prevede il trattamento di 190.000 tonnellate annue di rifiuti, esteso su una superficie di 30 ettari e la cui finalità è la produzione di almeno 46.000 tonnellate annue di Combustibile Derivato dai Rifiuti (CDR), oltre ad una quota approssimativa di 4.000 tonnellate annue di materiali ferrosi recuperabili, mentre necessita di una discarica di servizio dentro la quale riversare, per i prossimi 30 anni, il 75% circa dei rifiuti trattati.

Il ricorso, sostanzialmente, è fondato su quattro argomentazioni:
violazione e falsa applicazione della Legge Regionale del Lazio, 20 giugno 1996 n. 22, istitutiva del Parco naturale ed archeologico dell’Inviolata in Guidonia-Montecelio;
violazione dell’art. 32 della Costituzione (lesione del diritto alla salute);
illegittimità del Decreto commissariale per eccesso di potere, in relazione all’assenza nel progetto CO.LA.RI. di un esame di compatibilità e rispetto del dlgs. 3 aprile 2006 n. 152 (T.U. sull’Ambiente); violazione e falsa applicazione del dlgs. 3 aprile 2006 n. 152;
illegittimità, carenza di motivazione e manifesta irragionevolezza del Decreto commissariale n. 93 del 16 ottobre 2007.

Le spese del ricorso sono state sostenute dall’insieme delle associazioni e dei comitati facenti parte del CRA di Guidonia, in particolar modo grazie allo sforzo organizzativo e solidale che ha portato alla “Cena sociale” dello scorso 15 dicembre - nella sala parrocchiale della Madonna di Loreto - utilizzata come momento di colletta economica ed a cui hanno partecipato circa 150 persone.
Il patrocinio legale del ricorso è stato offerto da Legambiente Lazio, mentre si era detta a ciò disponibile (e la si ringrazia) anche l’associazione VAS, a testimonianza di una diffusa solidarietà.

L’impugnazione del provvedimento del Commissario per l’Emergenza ambientale del Lazio da parte del CRA di Guidonia è solo una delle tante battaglie portate avanti dalle associazioni cittadine, volte a ridare vivibilità ad un territorio minacciato dall’inquinamento, da una estesa nocività per la salute, dallo strapotere degli imprenditori, da un ceto politico compromesso.

Guidonia , 16 dicembre 2007
Comitato cittadino per il Risanamento Ambientale di Guidonia

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre C.R.A. Guidonia


Articolo più letto relativo a C.R.A. Guidonia:
Campo di golf a Tor Mastorta

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 5
Voti: 1


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Autodifesa cittadina: presentato il ricorso al Tar contro l'impianto dei rifiuti" | Login/Crea Account | 4 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: Autodifesa cittadina: presentato il ricorso al Tar contro l'impianto dei rifiuti (Voto: 0)
di Anonymous il Lunedì, 17 dicembre 2007 @ 11:30:24
Verdi e Compagnucci, 
è Natale!
Lo so che voi politici siete bravi ad apparecchierare (e non solo) le tavolate ... istituzionali.

State lavorando per noi nel frattempo oppure
avete già sparecchiato per sprofondare nella vostra bella calda e comoda poltrona per una pennica natalizia?

.....Allora il vostro ricorso al TAR a che punto è?

Auguri, ma forse ne serviranno più a noi cittadini.


Dal "IlMessaggero" di Venerdì 07 Dicembre 2007

Guidonia, sospeso il ricorso al Tar
Inviolata, la Regione
disposta a spostare l’impianto per i rifiuti

Il Presidente della Regione apre alla possibilità di "delocalizzare" l'impianto di preselezione
di rifiuti dall'Inviolata di Guidonia. Ieri Marrazzo ha incontrato il sindaco Lippiello e i rappresentanti della maggioranza pronti a fare ricorso al Tar contro il decreto che dà il via libera al progetto, in polemica con una Regione indifferente alle richieste della comunità locale tanto da non aver mai accettato un confronto.


L'azione legale però è stata "accantonata" dopo le rassicurazioni del presidente sull’istituzione
un tavolo di trattative urgente (prima convocazione lunedì) per confrontarsi sulla possibilità di
realizzare l'impianto fuori da Guidonia e valutare le possibili soluzioni.

Al tavolo parteciperanno Marrazzo, l'assessore all'ambiente Zaratti, il sub commissario
ai rifiuti Laporta, sindaco e rappresentati della maggioranza. «E' stata intrapresa -
ha commentato Lippiello - la strada di un rapporto corretto tra istituzioni che dialogano
piuttosto che il ricorso ad atti giudiziali. Marrazzo ha garantito un sostegno speciale
sulla raccolta differenziata per tutti i comuni sede di discarica».



[ Rispondi ]


Falso allarme (Voto: 0)
di Anonymous il Lunedì, 17 dicembre 2007 @ 15:16:30
Hanno tutti gridato al ricorso al tar contro l'impianto, dai verdi ad alleanza naziopnale. Ma poi lo hanno presentato? E rifondazione? cosa fa?


[ Rispondi ]


Autodifesa cittadina: presentato il ricorso al Tar (Voto: 0)
di Anonymous il Lunedì, 17 dicembre 2007 @ 15:19:14
Complimenti al CRA e alle associazioni che sono riusciti, grazie ai cittadini, a presentare un atto di difficile elaborazione come contestazione vera ad una concezione arcaica di smaltimento dei rifiuti come l'impianto previsto all'inviolata.
Grazie di esserci!



[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/