Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Torna ubriaco e massacra di botte la moglie

 .:Inviato Martedì, 15 gennaio 2002 @ 14:37:53 da titiro
Rassegna Stampa TIVOLI Ennesima lite nella famiglia che sopravvive con tre figli in una soffitta in condizioni disastrose. I vicini sentono le grida e avvertono la polizia. La moglie lo scusa: «È buono, la colpa è del vino»L'alberello di Natale e la capanna con Giuseppe, Maria ed il bambinello su quel trave che attraversa la stanza divisa in due, tutta la loro casa, è ancora lì, in quell'abbaino in via del Colle, nel centro medievale della città. La pace, passate le feste, è invece miseramente naufragata e ieri, prima la polizia e poi vigili urbani e le assistenti sociali, sono dovuti intervenire di nuovo in aiuto di Giuseppina mentre il marito è stato denunciato per percosse. Continua però a giustificarlo la donna che, nonostante i segni evidenti sul volto ed il corpo dolorante, non vuole arrendersi al fatto che la condizione miserevole in cui versa la sua famiglia è anche dovuta ad un marito che passa molto tempo al bar, tanto che a casa non riesce a portare soldi per sopravvivere, ma soltanto violenza. Con un recente provvedimento il tribunale dei minori aveva tolto al genitore la patria potestà, invitando i servizi sociali del Comune ad aiutarli nella ricerca di una più dignitosa sistemazione abitativa. Quando eravamo saliti, poco prima di Natale, fino al sottotetto in cui la giovane donna vive con i tre figli, avevamo trovato solo una sedia per quattro persone ed un letto a due piazze ed uno singolo per dormirvi in cinque. Ora, almeno le sedie, grazie alla sezione tiburtina della Croce Rossa erano alla fine arrivate e forse anche delle coperte ed uno scaldabagno insieme ad un pacco di viveri. Ma poi le feste, quelle durante le quali Giuseppina ci parlava di voler preparare un piatto di pasta e dell'abbacchio per il pranzo di Natale sono forse passate troppo in fretta. Ci chiedevamo dove la povera madre avrebbe trovato i soldi per mettere insieme quel pranzo di festa, in quanto sopravvive solo grazie ad un sussidio del Comune e ad una piccola cifra che le viene corrisposta per un handicap ad un occhio. E dal lettone dove si sarebbero infilati il 25 dicembre per vedere i cartoni animati «che piacciono tanto ai bambini» e per scaldarsi, si è tornati all'amara realtà di tutti i giorni e sono tornate le botte. (da Il Tempo del 15/01/02)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Torna ubriaco e massacra di botte la moglie" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/