Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Guidonia: il paese dei funghi

 .:Inviato Domenica, 09 dicembre 2007 @ 01:50:59 da webmaster
Ambiente


Comunicato stampa del Circolo Legambiente di Guidonia
La mattina del 4 dicembre 2007 abbiamo potuto assistere ad uno di quegli “eventi spettacolari” che lo stabilimento Buzzi-Unicem regala alla città di Guidonia. Il cielo era terso e dal camino principale si levava una colonna di fumi che, arrivata ad una certa altezza, si espandeva e ricadeva su se stessa. Insomma creava un bel fungo dal diametro di molte centinaia di metri, la cui densità ombreggiava il suolo. Dopo le prime segnalazioni sono state scattate fotografie con i cellulari. L’esempio che pubblichiamo, ripreso da grande distanza, offre un’idea della quantità di fumi emessi.
Da Guidonia, purtroppo, questi eventi non sono “apprezzabili”, per motivi orografici, ma nel Borgo di Montecelio, martedì mattina i cittadini sono rimasti per ore ad osservare il fenomeno. Sono da tempo abituati a vedere i “funghi BU”, ma di giorno è difficile “coglierli”. La pressoché totale assenza di ispezioni e controlli esterni sulla osservanza delle norme tecniche che prevengono emissioni non controllate nonché l’assenza di una rete di monitoraggio (da noi insistentemente richiesta ma sempre rifiutata) intorno allo stabilimento, favoriscono e legittimano dubbi su natura e contenuti del “funghi B-U” E’ sembrato, e continua a sembrare, di essere in balia del potere industriale senza sapere se e quali rischi corrono la salute pubblica ed il territorio. Coloro che non riconoscono neanche di avere un impatto ambientale su Guidonia, ora non hanno neanche più bisogno di salvare le apparenze?
Il contesto politico nel quale è maturato questo squilibrio tra interessi ambientali, sanitari ed economici permane tuttora e non sembra in grado di far valere gli interessi del territorio, dell’economia e della cittadinanza. Guidonia è in una evidente situazione di crisi, ma non quella politica, generata dal Piano Regolatore, bensì quella indicata dall’Atlante Sanitario del 2007 secondo il quale, benché i tassi di mortalità evitabile nel Lazio siano inferiori alla media nazionale, nell’ambito territoriale della RM-G si registrano “tassi sensibilmente più elevati”. E in questo drammatico quadro gli amministratori locali continuano ad evitare di affrontare seriamente il problema, ingegnandosi nella costruzione di un dispendioso sistema di monitoriaggio dell’efficienza delle caldaie a gas per uso privato. Quindi al carico sanitario, economico nonché psicologico, derivante dal vivere in un ambiente malsano si aggiungono ora, per i cittadini, anche le spese di questi estemporanei provvedimenti di facciata. E il problema principale rimane intatto, cioè “non toccato”.

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Ambiente


Articolo più letto relativo a Ambiente:
Comunicato stampa sesto invaso

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 2.5
Voti: 2


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Guidonia: il paese dei funghi" | Login/Crea Account | 2 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: Gudonia: il paese dei funghi (Voto: 0)
di Anonymous il Domenica, 09 dicembre 2007 @ 10:19:21
E' ora che si faccia una denuncia al Sindaco per mancata tutela della salvaguardare della salute dei suoi concittadini , Un Sindaco che rinuncia perfino di fare ricorso contro il decreto Marrazzo che prevede l'impianto di rifiuti ed altre porcherie che porteranno Guidonia al collasso ambientale non è più degno di rappresentare i cittadini.
VERGOGNA........NON NE POSSIAMO PIÙ'

CENTRO SINISTRA ANDATETE A CASA................

NON SIETE AFFIDABILI NON FATE ALTRO CHE PENSATE AI VOSTRI PERSONALI INTERESSSI E AGLI INTERESSI DELLE LOBBY FORTE.




[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/