Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


  Protocollo di intesa con la Buzzi Unicem. Ecco cosa dice il CRA

 .:Inviato Lunedì, 24 settembre 2007 @ 23:50:19 da comitato
C.R.A. Guidonia Comunicato stampa
Protocollo di intesa con la Buzzi Unicem. Una farsa firmata Lippiello.

"Alla base dell'esigenza dell'amministrazione comunale di Guidonia Montecelio di addivenire ad un protocollo di intesa con il soggetto Buzzi Unicem vi è stata la pressione instancabile delle associazioni ambientaliste, culturali, sociali e umanitarie del territorio. In particolare il Circolo di Legambiente Guidonia, la Presidenza Regionale di Legambiente Lazio e il Comitato per il Risanamento Ambientale di Guidonia (CRA) hanno assunto posizioni chiare, scientificamente sostenute, in merito all'impatto del cementificio nella già critica situazione ambientale complessiva del territorio di Guidonia.
E' questo il nucleo originario che ha portato in consiglio comunale la questione del cementificio, che ha generato la diffusione mediatica del problema e che ha fatto sorgere anche nei dirigenti Buzzi Unicem la necessità di addivenire ad una normalizzazione dei rapporti con il territorio, mediante un protocollo di intesa. Nel momento in cui l'amministrazione comunale interpreta la volontà dei cittadini, gli interessi del territorio (secondo le indicazioni delle associazioni ambientaliste) e si pone come interlocutore privilegiato nei confronti del cementificio, è più che legittimata a costituire controparte valida nella sottoscrizione del protocollo.
Ma se le aspettative di chi dovrebbe rappresentare sono ampiamente disattese, viene meno la sua funzione rappresentativa ed il suo interlocutore sta solo perdendo del tempo. "

Inizia così il comunicato stampa del CRA (Comitato Cittadino per il Risanamento Ambientale di Guidonia) in merito all'accordo sottoscritto tra l'Amministrazione Comunale di Guidonia Montecelio e la Buzzi Unicem, accordo che sarà sottoposto al vaglio del Consiglio Comunale nei prossimi giorni.

Preleva e leggi tutto il documento oppure prosegui nella lettura
Comunicato stampa
Protocollo di intesa con la Buzzi Unicem. Una farsa firmata Lippiello.

Alla base dell'esigenza dell'amministrazione comunale di Guidonia Montecelio di addivenire ad un protocollo di intesa con il soggetto Buzzi Unicem vi è stata la pressione instancabile delle associazioni ambientaliste, culturali, sociali e umanitarie del territorio. In particolare il Circolo di Legambiente Guidonia, la Presidenza Regionale di Legambiente Lazio e il Comitato per il Risanamento Ambientale di Guidonia (CRA) hanno assunto posizioni chiare, scientificamente sostenute, in merito all'impatto del cementificio nella già critica situazione ambientale complessiva del territorio di Guidonia.

E' questo il nucleo originario che ha portato in consiglio comunale la questione del cementificio, che ha generato la diffusione mediatica del problema e che ha fatto sorgere anche nei dirigenti Buzzi Unicem la necessità di addivenire ad una normalizzazione dei rapporti con il territorio, mediante un protocollo di intesa. Nel momento in cui l'amministrazione comunale interpreta la volontà dei cittadini, gli interessi del territorio (secondo le indicazioni delle associazioni ambientaliste) e si pone come interlocutore privilegiato nei confronti del cementificio, è più che legittimata a costituire controparte valida nella sottoscrizione del protocollo. Ma se le aspettative di chi dovrebbe rappresentare sono ampiamente disattese, viene meno la sua funzione rappresentativa ed il suo interlocutore sta solo perdendo del tempo.

Infatti, nella realtà, è stato commesso un doppio errore di valutazione tra i contraenti del protocollo. L'amministrazione comunale, non avendo realmente tutelato la cittadinanza e il territorio e non avendo tenuto conto delle indicazioni formalmente esplicitate dagli ambientalisti e da Legambiente, ha stipulato soltanto un accordo di facciata 'ad uso politico'. Il suo errore di valutazione (ma anche politico) è stato quello di ritenersi interlocutore valido nel confronto con Buzzi Unicem e che la questione potesse considerarsi risolta o superata anche senza il consenso dei difensori storici del territorio.

Un pronunciamento in tal senso dovrebbe darlo semmai chi ha sollevato il problema. Il gruppo Buzzi Unicem, supponendo che abbia agito in buona fede, è stato probabilmente indotto nell'errore di valutazione secondo il quale l'amministrazione comunale costituisce l'interlocutore e il rappresentante 'di sintesi' di tutti gli interessi e le componenti del territorio. Con questa illusione di fondo ha perso tempo e impegno nell'individuare punti di incontro con un soggetto che è tra l'altro più morto che vivo, le cui relazioni con la cittadinanza impegnata nella difesa dell'ambiente sono deteriorate a livello di 'compost'. Il risultato è che dopo la siglatura del protocollo di intesa tra BU e A.C., siamo allo stesso punto di prima. I dirigenti del cementificio, certamente avvezzi alle scienze del profitto, appaiono del tutto inabili nella gestione strategica delle relazioni sociali e sembrano non comprendere che l'esistenza in vita di una giunta come l'attuale è cosa fugace e che invece la cittadinanza rimarrà e la sua sensibilità nei confronti della materia ambientale è in continua crescita.

La comunità locale non rinuncerà a rivendicare il diritto di partecipazione nella amministrazione del territorio e delle sue risorse e scarterà o sceglierà politicamente i suoi amministratori sempre più in funzione di questi fattori. Finché la dirigenza Buzzi Unicem non si confronterà direttamente con difensori del territorio reali e credibili, né lei né l'amministrazione comunale potranno parlare mai di soluzioni reali o credibili.

Guidonia, 24 settebre 2007
CRA - Comitato cittadino per il Risanamento Ambientale di Guidonia


Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre C.R.A. Guidonia


Articolo più letto relativo a C.R.A. Guidonia:
Campo di golf a Tor Mastorta

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
" Protocollo di intesa con la Buzzi Unicem. Ecco cosa dice il CRA" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/