Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Non c'ero... ma se c'ero dormivo

 .:Inviato Lunedì, 30 luglio 2007 @ 15:37:58 da gjo
Rassegna Stampa IPOCRITI MAIALI SENZA ALI


(30.7.07) - «Voglio proprio vedere come voterà uno che va per troie e droga, il giorno che saremo chiamati a votare in Parlamento sulla sacralità della famiglia e le leggi che hanno a che fare con la droga» E' questo il commento del segretario dei Comunisti italiani, Oliviero Diliberto, alla notte “brava” del parlamentare dell'Udc. Infatti dopo i primi silenzi è uscito il nome del deputato, Cosimo Mele (Udc), il cui sabato notte, da trascorrere con due squillo d'alto bordo, cocaina e alcol, in una stanza dell'hotel Flora a Roma, si è trasformato in una corsa all'ospedale a causa del malore di una delle due ragazze. La ragazza al pronto soccorso parla di qualcuno che l'ha costretta a prendere qualcosa, scattano le indagini, esce chi ha pagato la camera, e così finisce nella storia il parlamentare. Dopo qualche ora la ragazza sta meglio e spiega che nessuno l'ha costretta a fare nulla, e che anzi, “quel signore” le aveva anche pagato il dovuto per la prestazione. Nessuna denuncia, tutti a casa ma lo scandalo c'è. E' lo stesso Cosimo Mele - fra i firmatari della legge per il test anti-droga ai parlamentari e difensore «della nostra identità cristiana» - ad uscire allo scoperto, «per evitare speculazioni politiche che danneggino il partito», giustificandosi: droga? «Veramente non me ne sono neanche accorto di questa ragazza che prendeva pasticche o quant'altro», prostituzione? «Io non ho fatto altro che andare a cena con un amico che mi ha presentato la ragazza che, siccome era tardi, è venuta a letto con me». L'onorevole – si fa per dire – Cosimo Mele per ora non si dimetterà dal Parlamento, «ho deciso comunque di dare le dimissioni dall'Udc: sulla mia carriera politica deciderà l'Udc. Ma non vedo perché dovrei dimettermi da deputato: anche io sono un uomo con le mie virtù e debolezze». O forse basterebbe seguire i consigli di Cesa, segretario dell'Udc, «si parla tanto di costi della politica, ma al parlamentare bisognerebbe dare di più e consentire il ricongiungimento familiare. Perché la vita del parlamentare è dura, la solitudine è una cosa molto seria». A parte la bassa vicenda rimangono le dichiarazioni di chi “predica bene ma razzola male”, di chi si erge a paladino dei valori della famiglia, quella cattolica, di chi in un'intervista sulla Stampa di oggi risponde «Certo che mi riconosco nei valori cristiani ma che c’entrano questi con l’andare con una prostituta? E’ una faccenda personale». FATE SCHIFO... N.D.R.

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
Associated Topics

Opinioni

"Non c'ero... ma se c'ero dormivo" | Login/Crea Account | 4 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: Non c'ero... ma se c'ero dormivo (Voto: 0)
di Anonymous il Lunedì, 30 luglio 2007 @ 17:37:25
Attenzione, bisogna fare di tutta un erba un fascio, io non me la prendo con il singolo, ma con la categoria tutta!


[ Rispondi ]


Re: Non c'ero... ma se c'ero dormivo (Voto: 0)
di Anonymous il Lunedì, 30 luglio 2007 @ 20:14:49
:D
CATSO... SONO D'ACCORDISSIMO!
GJØ


[ Rispondi ]


Re: Non c'ero... ma se c'ero dormivo (Voto: 0)
di Anonymous il Martedì, 31 luglio 2007 @ 14:57:17
postare commenti su Internet non serve!!!! servono solo dimostrazioni di piazza..!!!
questi parlamentari sono lo specchio della nostra società una società che non controlla e non punisce....premia i furbi ..bastona gli onesti nega i diritti primari prima di tutto ai più bisognosi, al tempo stesso garantisce immunità e massimo controllo (anche sul proprio stipendio) ai forti....sono quelli che poi ci insegnano la morale ed il vivere civile!! questo vale per la destra, la sinistra, il centro, l'anarchico e compagnia cantante ecc. ecc...dov'è la politica....dov'è la garanzia della res pubblica!!!


[ Rispondi ]


Re: Non c'ero... ma se c'ero dormivo (Voto: 0)
di Anonymous il Mercoledì, 01 agosto 2007 @ 19:51:00
RIGUARDO L'ULTIMO POST, SIAMO D'ACCORDO IN LINEA DI MASSIMA... SE NON FOSSE PER L'ANARCHICO... QUELLO NO, NON CREDO CHE LO SI POSSA MISCHIARE IN ALCUNA MANIERA CON I POLITICI DI DESTRA E DI SINISTRA...
NESSUNA DELEGA
C.A.G.


[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/