Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Camera: passa il software libero

 .:Inviato Giovedì, 12 luglio 2007 @ 11:09:54 da virtualmondo
Software Libero


L'Open Source e il software libero per le attività del Parlamento Italiano

Dopo numerose iniziative della comunità del software libero , tra le quali anche l'appoggio di associazioni, gruppi e singoli del nostro territorio, e la sensibilità dimostrata dai parlamentari italiani di diversi schieramenti politici, passa alla Camera l'uso oculato, etico ed economico insito in questa soluzione tecnologica

Ci auguriamo come associazioni (Virtualmondo, Romgroup e Gnumanix) che Guidonia e i comuni limitrofi quali Tivoli, Monterotondo e altri seguano l'illustre esempio, e siamo a disposizione per un ausilio in merito

È di ieri pomeriggio (10 luglio) la bella notizia che i questori della Camera in ottemperanza alla richiesta di cui sotto (Folena, Acerbo, Caruso) abbiano deciso di introdurre massicciamente l'open source per le attività parlamentari in sistemi, applicazioni e postazioni (rassegna stampa, sito Web, sicurezza, posta elettronica, audiovideo sedute, produttività ufficio).

Di seguito il testo della disposizione della Camera.
La Camera,
premesso che:
la Camera dei deputati sinora utilizza, quasi esclusivamente, software concesso con licenze «proprietarie»;
le pubbliche amministrazioni e gli organi dello Stato possono trarre notevoli vantaggi dall'adozione di software «libero» e «a sorgente aperto» (open source);
tra questi vantaggi è utile ricordare:
1) il pieno controllo sulle operazioni svolte dal software, che assume una particolare rilevanza dal punto di vista della sicurezza e della riservatezza per organi costituzionali e in genere amministrazioni pubbliche;
2) l'indipendenza dal fornitore, anch'essa fondamentale per un organo dello Stato;
3) la possibilità di sviluppare o ampliare autonomamente parti del software, potendo intervenire sul codice sorgente;
4) i minori costi per l'amministrazione;
5) la possibilità di trasmettere nuove applicazioni eventualmente sviluppate in proprio o tramite terzi ad altre amministrazioni dello Stato, secondo il principio del riuso peraltro previsto dalle norme vigenti, senza dover sottostare a contratti di licenza vincolanti;
6) la nettamente minore vulnerabilità dei sistemi «liberi» e open source da parte degli attacchi informatici, quali i cosiddetti virus, e in generale una riconosciuta maggiore sicurezza complessiva del software open source e «libero» rispetto all'equivalente software proprietario;
già molte amministrazioni dello Stato e degli enti locali utilizzano software libero/open source ed anche all'estero vi è una diffusa consapevolezza su questo tema, anche in considerazione del fatto che le licenze open source e «libere» favoriscono l'industria informatica locale;
impegna,
per le rispettive competenze, l'Ufficio di Presidenza ed il Collegio dei Questori
a deliberare quanto prima l'avvio di una migrazione, per gradi, dai sistemi «proprietari» a quelli «liberi» e open source, sia per i sistemi della Camera che per gli elaboratori assegnati ai deputati e alle segreterie;
a predisporre, da subito, le misure necessarie al fine di permettere la libera scelta da parte dei deputati e delle loro segreterie rispetto al tipo di software installato sugli elaboratori in loro dotazione.

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Software Libero


Articolo più letto relativo a Software Libero:
Camera: passa il software libero

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Camera: passa il software libero" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/