Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 I nomadi nel Nord Est

 .:Inviato Domenica, 03 giugno 2007 @ 11:57:27 da ortodeifrati
Rassegna Stampa Roma continua nella sua opera di valorizzazione del proprio territorio.I prezzi delle case sono alle stelle ed i nuovi poveri comprano le proprie abitazioni in provincia con la collaborazione dei "nostri" sindaci. Quando i cittadini chiedono un confronto per le decisioni importanti, come previsto nell'Agenda 21 Locale, fanno orecchie da mercante, poi la vorrebbero quando Regione, Provincia e Roma decidono senza di loro.

Vale la pena leggere il breve ma significativo articolo apparso su "Il Tempo" del 2 giugno.

Fonte: CompletaMente.org

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"I nomadi nel Nord Est" | Login/Crea Account | 2 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: I nomadi nel Nord Est (Voto: 0)
di Anonymous il Lunedì, 04 giugno 2007 @ 12:01:02
E' stato anche l'intervento della Rdb-Cub i quel di Palombara domenica 3 giugno a proposito delle antenne su monte gennaro quello di attivare uno strumento di azione popolare insieme agli enti per partecipare attivamente come l'Agenda 21.
Come la Regione Lazio non ha ascoltato pienamente il territorio e suoi amministratori  ed ha preso scelte in maniera autonoma, scelte  che  ricadono sugli abitanti del territorio, il piu' delle volte gli enti locali prendono ed avviano scelte senza consenso.

Durante il dibattito di Palombara, al quale hanno partecipato molte forze politiche e alcuni cittadini, e' stato messo anche in evidenza come la fascia intorno alla capitale sia oggetto di deposito di scarti, di rifiuti,  mercati generali, industrie inquinanti , scali aeroportuali e autostradali... e di come si edifichi per accontentare Roma.
 
E' stato anche citato da qualcuno che assume cariche politiche ed amministrative come Veltroni voglia pulire Roma gettando tutto in periferia, ma nella periferia 'povera', compresi i rom (che da qualche parte dovranno pur vivere).


Da sottolieare l'intervento i Giardini che ha espressamente invitato la gente a partecipare non solo quando viene calpestata l'insalata nel prioprio orto ed ha messo sopratutto in evidenza l'aspetto ambientale del sito dove dovranno sorgere le antenne.
Ai limiti del paradosso l'intervento di un esponente politico della zona che giustifica la delibera regionale pero' , guarda caso, ha gia' pronte  le osservazioni.
Simpatico e provocatorio, ai confini della realta' ed intesa come vox populi e volere della gente, l'intervento di un assessore di Marcellina che dice se gli altri mettono le antenne e i relativi opzional ricettivi e non abitano qui, la gente che ci abita allora deve e puo' costruire.
O i vincoli ci sono o non ci sono.
Per terminare , un paio di interventi , a mio avviso saggi, della gente che ascoltava:
una ragazza che invita ad essere concreti con qualche azione come l'informazione alla gente e la mobilitazione, una signora che allarga il tema, giustamente, non solo alle antenne ma anche alla nuova zona industriale dove si prevedono milioni di metri cubi di cemnete e oltre cento capannoni.
Qualche punto di vista diverso durante l'incontro ha acceso un po' gli animi dei locali, per lo piu' quello dei politici.
Infine come soluzioni  sono uscite solo un paio di osservazioni da firmare da un avvocato a roma e qualche ricorso a tar.
Questo non ci sembra sufficiente.







 



[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/