Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Meno rifiuti con Gnu-Linux

 .:Inviato Sabato, 21 aprile 2007 @ 15:11:06 da virtualmondo
Software Libero


Uno dei risultati di una ricerca dell'Office of Government Commerce britannico, un'agenzia governativa, informa che usare il sistema operativo open source Linux sui computer significa ridurre l'e-waste, la tecnospazzatura che invade il pianeta.
La ricerca, a cui l'Office lavora con IBM e Sun Microsystems, è in realtà focalizzata sulle opportunità e i problemi che possono emergere con l'introduzione di sistemi open source nella pubblica amministrazione. Ma, in un paragrafo denominato Hardware resources and the "Green" agenda si legge che in molti casi l'open source "richiede meno risorse di memoria e un processore di velocità inferiore" per eseguire compiti che sistemi proprietari come Microsoft Windows possono portare a termine con hardware "maggiorato".
Inoltre si sostiene che "i sistemi operativi open source come Linux generalmente non fruiscono di periodici importanti aggiornamenti, che sono invece una funzionalità di Windows, e quindi non hanno necessità di aggiornare i computer come richiesto da questi aggiornamenti. Questo significa che un computer su cui gira Linux può avere una vita significativamente più lunga di un computer equivalente su cui giri Windows".
Questa affermazione arriva da un organismo di consulenza di primo piano per il Governo britannico e viene accompagnata dalla considerazione che non solo questo può impattare positivamente sui costi ma anche sull'ambiente, sotto due profili: quello della "minor energia" richiesta durante l'uso e nella costruzione dei dispositivi e quello della riduzione dei costi di smaltimento dei computer obsoleti.
"Secondo gli esperti dell'industria - si legge ancora nel rapporto - un periodo tipo di aggiornamento hardware per sistemi Windows è di 3-4 anni, mentre una importante società di produzione britannica ritiene che per il proprio hardware su Linux l'aggiornamento sia di 6-8 anni".

Ecco il Report dello studio

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Software Libero


Articolo più letto relativo a Software Libero:
Camera: passa il software libero

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Meno rifiuti con Gnu-Linux" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/