Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Riflessioni sul conflitto di interesse

 .:Inviato Lunedì, 12 febbraio 2007 @ 13:40:44 da ortodeifrati
Opinioni
Da molti anni il problema del conflitto di interesse è alla ribalta non solo in ambito politico nazionale ma anche a livello delle amministrazioni locali, interessando comuni di grandi e piccole dimensioni.

Come è noto, tale fattispecie si verifica quando viene affidata un'alta responsabilità decisionale ad un soggetto che abbia interessi personali o professionali in conflitto con l'imparzialità richiesta da tale responsabilità, la quale può venir meno visti i propri interessi in causa. Anche se l'esistenza del conflitto non costituisce di per sé prova che siano state commesse scorrettezze, può, tuttavia, costituire un'agevolazione nel caso in cui si cerchi di influenzare il risultato di una decisione per trarne beneficio. A titolo esemplificativo è il caso di un consigliere comunale, operante professionalmente come geometra sul territorio, che faccia parte di una commissione consiliare urbanistica e deliberi in sede di atti di pianificazione urbanistica (v. approvazione del P.R.G.), fattispecie questa censurata con sentenza 2826/2003 del Consiglio di Stato o di un amministratore comunale che partecipi a deliberazione a cui esso o propri parenti possano essere interessati, fattispecie censurata dalla sentenza n. 6586/2000. Anche il nostro Comune non fa eccezione in proposito, basta vedere le composizioni delle commissioni consiliari e il contenuto delle deliberazioni. A questo punto ci domandiamo : qual'è la ratio di questa situazione? a chi giova un un tale assetto politico? e a chi nuoce? I cittadini hanno bisogno di comportamenti etici e trasparenti da parte degli amministratori, i quali hanno non solo l'obbligo di astenersi in sede di adozione di delibere quando vi è diretto e specifico collegamento fra l'atto e l'interesse di chi vota o dei suoi congiunti, ma soprattutto di adottare atti che tutelino esclusivamente gli interessi pubblici e non quelli strettamente privati di una elite politica. Purtroppo si sente la mancanza nella nostra amministrazione del Difensore Civico, figura contemplata nello statuto comunale ma mai designata, la cui funzione è quella di assicurare alla cittadinanza che il procedimento amministrativo segua regolarmente il suo corso e che gli atti siano tempestivamente e correttamente emanati, potendo rilevare eventuali presunte irregolarità, negligenze o ritardi, valutare la rispondenza degli atti alle norme di buona amministrazione, indicare i mezzi e rimedi per l'eliminazione delle disfunzioni rilevate. Quanti anni ancora dovremo aspettare per vedere soddisfatte i giusti bisogni della popolazione di Fonte Nuova che si identificano in lavori pubblici necessari più che in pseudo-opere artistiche?
C. S.

Fonte: La voce del nordest romano del 9 febbraio 2007 pagina 8

Segnalato da: CompletaMente

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Opinioni


Articolo più letto relativo a Opinioni:
MURIAMMAZZATO – 18 LUGLIO 2016 - ISOLAdelCINEMA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 5
Voti: 1


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Riflessioni sul conflitto di interesse" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: Riflessioni sul conflitto di interesse (Voto: 0)
di Anonymous il Martedì, 13 febbraio 2007 @ 19:27:45
Mi sembra una bella idea, mandiamo ingegneri alla commissione pubblica istruzione, laureati in lettere alla commissione urbanistica, architetti alla commissione finanze, avvocati alla commissione servizi sociali, psicologi alla commissione lavori pubblici. Ma fatemi il piacere!!! disse Totò


[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/