Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Da che parte state?

 .:Inviato Giovedì, 04 gennaio 2007 @ 09:28:41 da rdbcub
Lavoro e sindacato


Comunicato stampa e richiesta all'Amministrazione Comunale di Guidonia Montecelio

"Da che parte state?"
questo e' uno slogan lanciato nei confronti del governo nella manifestazione del 6 Ottobre 2006 organizzata dalla Rdb-Cub e che ha visto oltre 35.000 precari scendere in piazza, insieme a l'altro slogan "Fate qualcosa di sinistra".
La Rdb-Cub, sindacato autonomo, sa bene da che parte sta: dalla parte di chi lavora e del disoccupato, del precario e di colui che non ha un santo in paradiso, non certo dalla parte di chi "concerta".
Il territoriale dell'Hinterland Romano infatti sta rispondendo in maniera anche propositiva alle privatizzazioni ed esternalizzazioni nella P.A., in particolare per quello che riguarda l'ente Comune di Guidonia Montecelio, che rappresenta il secondo comune del Lazio e dove la situazione del personale ristagna da anni e le soluzioni, per ora, rispondono alla solita logica clientelare a seconda delle amministrazioni che si succedono. (continua)
A fronte delle carenze di personale si tende a privatizzare ed esternalizzare e , quando questo non basta, anche a ricorrere a forme di lavoro molto precarie, come le collaborazioni esterne ed ora le "somministrazione di lavoro" (cd. lavoro interinale).
La conseguenza del mancato avanzamento di carriera - inchiodati da anni in profili professionali ed economici bassi - comporta una inadeguatezza della struttura amministrativa poichè persone capaci e altamente professionalizzate vengono disincentivate ed escluse da un miglioramento lavorativo che si rifletterebbe positivamente anche sul più alto livello qualitativo dei servizi.
Le soluzioni attuate dal Comune di Guidonia Montecelio tendono ad annullare le aspettative dei lavoratori e le esigenze dei servizi ed a ricorrere a forme e soluzioni non piu' consone allo stato di una pubblica amministrazione: mentre in finanziaria - a livello nazionale e grazie anche all'impegno profuso dalla nostra O.S. - si decide di annullare laprecarietà nella Pubblica Amministrazione, a Guidonia la si incentiva!

Si rammenta che le forme di lavoro precario oltre a risultare svantaggiose per i lavoratori (sul piano economico e normativo), risultano di gran lunga più costose per l'Ente e per il Cittadino (per via dei maggiori costi), senza che a questo corrisponda un reale miglioramento del servizio al cittadino.

Rimaniamo sconcertati di come in un Ente Pubblico come il Comune di Guidonia-Montecelio, che versa in condizioni di instabilità economica, si continuino a perseguire forme di lavoro e soluzioni che gravano ulteriormente sul bilancio comunale, quando il legislatore esprime chiaramente sempre di piu' l'esigenza di limitare lo sperpero di denaro pubblico.

Nel piu' ampio prospetto di un servizio pubblico che esuli il piu' possibile da situazioni privatistiche e di precarieta', questa O.S. ritiene quindi di applicare al Comune di Guidonia una iniziale politica sindacale volta a :

- una immediata concorsualità interna dei lavoratori di basso e di medio livello professionale;
- assunzione a tempo indeterminato per la copertura dei posti vacanti e assunzione immediata dei precari gia' in servizio (successiva alla concorsualità interna);
- apertura di un tavolo sulla buona occupazione e sui servizi di qualità nella Pubblica Amministrazione volto a far restare pubblici quegli uffici che si vorrebbero privatizzare con il lancio di prospettive occupazionali e con il sostegno economico delle leggi attualmente in vigore (es. Unione dei Comuni vs Multiservizi)

Rdb-Cub Territoriale Hinterland Romano
via Todini 109/b Guidonia Montecelio
rdbcub AT aniene.net

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Lavoro e sindacato


Articolo più letto relativo a Lavoro e sindacato:
Assunzioni e questione morale

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Da che parte state?" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: Da che parte state? (Voto: 0)
di Anonymous il Sabato, 06 gennaio 2007 @ 06:38:59
La tendenza alla stabilizzazione... ma Guidonia fa sempre il contrario?

Lazioservice, entro il 2007 assunti 900 precari
04/01/07 - Entro la fine del 2007 circa 900 dipendenti della società Lazioservice saranno assunti con un contratto a tempo indeterminato. Lo hanno annunciato il vice-presidente della Giunta regionale Massimo Pompili e l'assessore al personale Marco Di Stefano. Se per Pompili si apre una fase nuova “con l'obiettivo di raggiungere l'autonomia gestionale della società dalla Regione”, per Di Stefano si tratta “di una vera e propria svolta per le politiche del lavoro”.

Soddisfatto il presidente di Lazioservice Sergio Scicchitano: “Abbiamo lavorato duramente per rendere possibile questo processo di stabilizzazione e a tal fine abbiamo rivalutato e ristrutturato i progetti legati alla prestazione d'opera proprio pensando ad eliminare la precarietà con misure per sostenere l'occupabilità e la stabilizzazione delle condizioni di lavoro, la sua sicurezza e la sua regolarità”.

“Entro il 31 gennaio saranno circa 300 i lavoratori ad essere stabilizzati e questa prima fase riguarderà i lavoratori addetti ai servizi essenziali della Regione Lazio” ha aggiunto Tonino D'Annibale, amministratore delegato di Lazioservice. “L'intero piano di stabilizzazione terminerà entro il 31 dicembre 2007 e prevede l'assunzione con un contratto a tempo determinato di altri circa 600 lavoratori. Così diamo una risposta concreta a chi fino ad oggi ha lavorato nell'incertezza”.


[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/