Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 La Rieducazione a Venezia

 .:Inviato Giovedì, 31 agosto 2006 @ 23:16:46 da webmaster
Musica e arte


Un in bocca al lupo ai ragazzi di Amanda Flor da parte di tutti noi.
Ecco come e' presentata la notizia Ansa.

Hanno tutti intorno ai 30 anni, vivono a Villanova di Guidonia (Roma) e condividono la grande passione per il cinema. Davide Alfonsi, Alessandro Fusto, Denis Malagnino e Daniele Guerrini del collettivo Amanda Flor, sono la sorpresa della 21ma Settimana Internazionale della Critica. 'La rieducazione' l'opera prima che hanno diretto a 8 mani, costata in tutto 500 euro, sara' l'evento speciale di chiusura della rassegna, in programma all'interno della Mostra del Cinema di Venezia (31 agosto - 9 settembre).

Il film racconta la storia di un giovane laureato della provincia romana, che passa le giornate come volontario in parrocchia. Il padre, per fargli affrontare le responsabilita' della vita vera, decide di mandarlo a lavorare in un cantiere edile e gli toglie la casa e i viveri.



La pellicola, girata in digitale, e' stata realizzata in tre mesi, grazie al coinvolgimento nella produzione o come attori, a titolo gratuito di 60 persone.

''Abbiamo recitato anche noi - dicono i registi - tutti tranne Davide, che proprio non poteva vista la voce da cartone animato che si ritrova, sarebbe stato adatto solo a un film muto''.

I 500 euro, ha spiegato Alessandro Fusto ''se ne sono andati soprattutto per i pezzi del computer e per le cassette DV. Il catering era la madre di Denis, che portava il caffe' sul set''.

Amanda Flor, il collettivo da loro fondato nel 2004, si pone fra i suoi obiettivi: riuscire a confezionare storie filmate in cui ogni aspetto della realizzazione sia a cura del collettivo stesso; immergere totalmente i soggetti nella particolarita' del quotidiano in cui il collettivo vive; lasciare emergere le particolarita' socio antropologiche del territorio senza forzare storie e personaggi; lavorare esclusivamente con quei mezzi che si rivelino veramente necessari alla realizzazione del progetto.

Tra le fonti d'ispirazione comuni, i quattro giovani cineasti citano la nouvelle vague, francese e la commedia italiana anni '50. ''La rieducazione' - spiegano - e' la prima parte di una trilogia in bianco e nero, 'il ciclo dei finti', con cui vogliamo raccontare, speriamo con una buona dose di ironia, l'ipocrisia che regna nella nostra societa'''. Al momento i quattro cineasti stanno lavorando sul secondo capitolo 'Afa'.

Cosa vi ha spinto a imbarcarvi in quest'impresa? ''L'amore incondizionato per il cinema, che ci ha spinto anche a imprese improbe come vederci di seguito 'Novecento atto I e II'' dice Fusto, ma ''anche e soprattutto la voglia di sconfiggere noia - aggiunge con un sorriso Alfonsi - la voglia di superare l'inverno a Villanova''.

Altri linlk:

la repubblica
Mediazone


Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Musica e arte


Articolo più letto relativo a Musica e arte:
Rattattuju alla Sagra delle Cerase

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"La Rieducazione a Venezia" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Re: La Rieducazione a Venezia (Voto: 0)
di Anonymous il Venerdì, 01 settembre 2006 @ 19:46:06
L'Assessore alla Cultura Sport Spettacolo Dott. Andrea di Palma in
occasione della proiezione del film " la Rieducazione", selezione vinta
dai Nostri ragazzi alla Biennale del Cinema di Venezia, mette a
disposizione 10 biglietti con ingresso gratuito per chi volesse seguire
l'avventura con i ragazzi  di Villanova di Guidonia Montecelio. a Venezia
infatti  sarà  proiettato presso la Sala Perla alle ore 14,45 il film " la
Rieducazione"...i biglietti per l'ingresso gratuito in n. di 10 saranno a
disposizione dei cittadini, fino ad esaurimento e fino a martedi 5
settembre 2006.
x info ASSESSORATO alla CULTURA SPORT SPETTACOLO
Assessore Dott. Andrea Di Palma
Segreteria Sig.ra Carrella Eleonora 0774/301211-212

(ppsn)


[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/