Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 ROMA E IL GRAFFITISMO URBANO - Roma 29 marzo 2006

 .:Inviato Martedì, 28 marzo 2006 @ 13:14:23 da alter
Cultura e Scienza
Comune di Roma

Assessorato alle Politiche educative e scolastiche

Sovraintendenza Comunale ai Beni Culturali, U.O. Monumenti medievali e Moderni

Università degli Studi Roma Tre

Facoltà di Lettere e Filosofia

Dipartimento di Studi Storico-Artistici, Archeologici e sulla Conservazione

Dipartimento di Filosofia

Collegio Didattico in Scienze della Comunicazione

Collegio Didattico in Scienze dei Beni Culturali

ROMA E IL GRAFFITISMO URBANO - Roma 29 marzo 2006

giornata di studio

Aula Magna del Rettorato, via Ostiense 159



ROMA E IL GRAFFITISMO URBANO

GIORNATA DI STUDIO

Da quando ha imparato a costruire muri l’umanità li ha usati anche per scriverci sopra. Gli

intonaci delle case di Pompei ci danno conto di rumorose campagne elettorali come di furtivi

incontri amorosi. Il Colosso di Rodi – si è scritto ironicamente – non cadde per il terremoto, ma

perché minato alla base dalle firme dei turisti.

Questa attitudine, che si è espressa nei secoli attrav
attraverso le forme più varie, trova nelle città

contemporanee un livello di manifestazione talvolta parossistico. Il fenomeno del graffitismo

urbano coinvolge attivamente gruppi numerosi di attori, prevalentemente giovani, e

passivamente milioni di abitanti, vittime di quello che è stato definito un pervasivo

inquinamento grafico.

Un fenomeno di così vasta portata, che cambia radicalmente il paesaggio urbano dei centri e

delle periferie, senza apparente distinzione tra beni pubblici e privati, è oggetto di valutazioni

contrastanti. Queste forme di espressione – fortemente individuali e al tempo stesso

omogenee e ripetitive – possono essere viste con l’occhio critico dello storico dell’arte e con

quello tecnico del restauratore, con gli strumenti della filosofia del linguaggio e della storia

della scrittura, possono essere interrogate con le domande dello psicologo e del sociologo,

affrontate con l’impegno dell’educatore nella scuola e del giurista nel campo del diritto.

Di fronte ad approcci tanto diversi, è comprensibile che il mondo della politica e

dell’amministrazione pubblica fatichi a mettere in atto procedure operative di medio e lungo

periodo che provino a dare risposte convincenti ad un fenomeno sociale che si presenta al

tempo stesso come espressione di libertà e come gesto di sopraffazione culturale ed estetica.

Tra i due estremi del lassismo e della repressione il fenomeno viene controllato, ma non

governato.

La Facoltà di Lettere e Filosofia dell’Università di Roma Tre ritiene che sia compito proprio di

un istituto di ricerca favorire un confronto a tutto campo fra diverse competenze capaci di

recare elementi di riflessione su una realtà complessa che tocca da vicino, con reazioni

socialmente diversificate, una grande quantità di cittadini.

La speranza è quella di offrire agli amministratori pubblici una valutazione critica pluralistica
che orienti le scelte di chi porta l’onere della tutela del paesaggio urbano senza perdere di

vista quegli obiettivi di coesione sociale che rappresentano un patrimonio fondamentale per il

presente e il futuro della nostra città.

programma
ROMA E IL GRAFFITISMO URBANO - Roma 29 marzo 2006

giornata di studio

Aula Magna del Rettorato, via Ostiense 159

programma

mattina

ore 10 apertura dei lavori

Prof. Guido Fabiani (Rettore della Università degli Studi Roma Tre)

Prof. Vito Michele Abrusci (Preside della Facoltà di Lettere e Filosofia)

Prof. Vittorio Casale (Direttore del Dipartimento di studi storico-artistici, archeologici e sulla conservazione)

Prof. Paolo D’Angelo (Direttore del Dipartimento di Filosofia)
ore 10.30-13.00 interventi

Daniele Manacorda (archeologo - Dipartimento di studi storico-artistici, archeologici e sulla conservazione)

Barbara Cinelli (storica dell’arte - Dipartimento di studi storico-artistici, archeologici e sulla conservazione)

Massimo Marraffa (psicologo della comunicazione – Dipartimento di filosofia)

Simona Argentieri (medico psicoanalista)

Roberto Pujia (filosofo del linguaggio – Dipartimento di filosofia)

Fabio Troncarelli (paleografo – Università della Tuscia)

Francesco Careri (architetto – Dipartimento di Studi Urbani)

pausa

pomeriggio

ore 14.30-16.30 interventi

Maria Coscia (Assessore alle politiche educative e scolastiche del Comune di Roma)

Emanuela Vesci (docente di legislazione dei beni culturali, Università della Calabria, e notaio in Roma)

Vincenzo Zeno-Zencovich (giurista – Dipartimento di Diritto Europeo)

Luisa Cardilli (direttore – Sovraintendenza Comunale ai Beni Culturali)

Clara Cancellieri (funzionario direttivo – Sovraintendenza Comunale ai Beni Culturali)

Cecilia Bernardini (restauratrice)

ore 16.30-18.00 dibattito

Segreteria organizzativa

Laura Iamurri

Maria Luisa Michesi

Magda Miliano

Per informazioni: iamurri@uniroma3.it


Condividi questa notizia su Facebook
 
 Sondaggi degli articoli




[ Risultati | Sondaggi ]

Voti: 0
Commenti: 2
 Links Correlati
· Inoltre Cultura e Scienza


Articolo più letto relativo a Cultura e Scienza:
La grande vergogna

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 3
Voti: 1


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
Associated Topics

Scuola e Formazione

"ROMA E IL GRAFFITISMO URBANO - Roma 29 marzo 2006" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/