Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Un'altra tessera della nostra Storia a Rischio

 .:Inviato Lunedì, 27 marzo 2006 @ 21:19:08 da hauyna
Ambiente hauyna scrive "


Dopo il sito neolitico delle Caprine, il Casale delle Caprine, il Casale Sinibaldi, un'altra tessera della nostra identica rischia di essere distrutta tra l'indifferenza delle nostre Amministrazioni Comunali.
Non so quanti cittadini di Tivoli e di Guidonia Montecelio sanno che, in località Favale, esiste uno dei più importanti giacimenti italiani del Paleolitico Superiore, Grotta Polesini...
...che fu frequentata nell'arco di tempo compreso tra i 13.000 e i 10.000 anni fa.
Essa fa parte di un complesso di cavità che si aprono in un banco di travertino, poco a monte del Ponte Lucano di epoca romana, sulla riva destra del Fiume Aniene.Le altre cavità sono le Grotte Stella e Paola e il riparo Dino Poceco.
Scoperto e parzialmente scavato negli anni 50 dal prof. Radmilli dell'Università di Pisa, grazie al contributo finanaziario della Pirelli Spa di Villa Adriana restituì una imponente massa di utensili ricavati dalla selce , di oggetti di ornamento personale e un centinaio di ciottoli e frammenti ossei con incise figure di animali e figure geometriche che possono essere considerati tra le più antiche forme d'arte della penisola Italiana e che oggi possono essere ammirati presso il Museo "L. Pigorini" di Roma.
Trascurato e abbandonato al suo destino dopo quelle campagne di scavo, questo sito archeologico oggi rischia addirittura la distruzione; tra le altre cose lo Stato ha lasciato che questo complesso di grotte e cavità , così importante, rimanesse di proprietà privata.
Infatti, sembra che l'ENEL abbia in programma la realizzazione di uno sbarramento idroelettrico e l'impianto di turbine per la produzione di energia elettrica proprio di fronte alle grotte che si aprono sul costone di travertino che delimita la campagna e che si affaccianosul ume Aniene.
In altre Nazioni simili monumenti sono sfruttati da un punto di vista turistico, creando posti di lavoro e benefici per l'economia locale, da Amministrazioni lungimiranti e che vogliono conservare alle future generazioni testimonianze di quanto tramandatoci dai nostri progenitori.
Con questo mio intervento non voglio dire no alla realizzazione di un impianto per la produzione pulita di energia ma voglio invitare gli estensori del progetto a spostare più a monte tale realizzazione per la salvaguardia e la valorizzazione di questa importante testimonianza del passato.
Lancio questo allarme nella speranza che qualcuno smentisca la notizia o nel caso contrario, anche in vista del convegno che si terrà Sul Fiume Aniene, affinché Associazioni Culturali e Ambientaliste del territorio si mobilitino per la salvaguardia di un monumento di una eccezionale valenza documentaristica e culturale."

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Ambiente


Articolo più letto relativo a Ambiente:
Comunicato stampa sesto invaso

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 5
Voti: 2


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Un'altra tessera della nostra Storia a Rischio" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/