Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 Donazioni Ricorso Consiglio di Stato
APPELLO PER LA RACCOLTA PUBBLICA DEI FONDI NECESSARI A RICORRERE AL CONSIGLIO DI STATO CONTRO L'AUTORIZZAZIONE INTEGRATA AMBIENTALE DEL 17 LUGLIO 2015 EMESSA DALLA REGIONE LAZIO A FAVORE DELL' IMPIANTO TMB ALL'INVIOLATA DI GUIDONIA
CRA - comitato Risanamento Ambientale
Per maggiori informazioni qui

 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Ambientalisti contrari al piano scavi della Unicem

 .:Inviato Sabato, 18 febbraio 2006 @ 16:46:47 da webmaster
Ambiente


Nel 2005 le associazioni ambientaliste chiesero alla Regione di proclamarlo "monumento naturale", oggi rischia di essere polverizzato dall'ampliamento del piano di escavazione presentato dalle cementerie Buzzi Unicem di Guidonia. E' il bosco di Colle Grosso, riconosciuto dagli studiosicome un piccolo "scrigno di meraviglie": 15 ettari pieni di piante ed animali rari. E' per salvarlo e, nel contempo, sottolineare la grave situazione ambientale di Guidonia, che le associazioni ambientaliste hanno presentato alla Regione dieci osservazioni allo studio di impatto ambientale sul progetto della Buzzi. Chiedono che non venga accolto e che non siano date le autorizzazioni necessarie. I motivi li hanno spiegati ieri sera in una conferenza.
«In sintesi - ha detto Marco Giardini, naturalista e ricercatore alla "Sapienza" che ha curato la parte scientifica delle osservazioni - il bosco di Colle Grosso ha connotati naturalistici e storici rilevanti, tanto da aver attirato numerosi studi di settore. Contiene specie botaniche e faunistiche di pregio ed in buona parte protette. E' vincolato dal punto di vista paesaggistico ed inserito nello schema di piano dei parchi naturali della Regione dal 1993 e nel piano territoriale di coordinamento della Provincia dal 1998. E' parte importante della proposta rete ecologica della Provincia. E' un'area verde necessaria alla riduzione degli impatti ambientali causati dalla caotica ed inquinante antropizzazione nel territorio di Guidonia. Siamo inoltre molto preoccupati dallo stato dell'ambiente in questa città, più volte, nei recenti venti anni, aggredito negli ultimi residui di naturalità, nel suo patrimonio storico-archeologico, nella salute dei cittadini».
Le osservazioni sono state sottoscritte da Umberto Calamita (Associazione Amici dell'Inviolata), Stefano Roggi (Legambiente circolo di Guidonia), Maria Sperandio (Gruppo archeologico latino Latium Vetus), Marco Giardini (Comitato promotore per la Riserva naturale dei Boschi dei Monti Cornicolani), Roberta Piacentini (Wwf Valle dell'Aniene e Monti Lucretili) e Carlo Boldrighini (Italia Nostra Aniene e Monti Lucretili).


ELENA CERAVOLO
dal Messaggero del 18 febbraio 2006

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Ambiente


Articolo più letto relativo a Ambiente:
Parchilazio.it per l'Inviolata

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Ambientalisti contrari al piano scavi della Unicem" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/