Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Al gelo in soffitta mamma, papà e 3 figli.

 .:Inviato Giovedì, 20 dicembre 2001 @ 13:01:11 da titiro
Rassegna Stampa Una famiglia con bambini piccoli trascorrerà un altro Natale in un sottotetto nel borgo antico di Tivoli. Una capanna con Maria Giuseppe ed il Bambino, un albero di Natale di appena trenta centimetri poggiati sul trave che attraversa l'unica stanza da cui è formata la loro casa, all'ultimo piano di un palazzo, nel cuore medievale di Tivoli, dove per arrivare bisogna salire alla fine tre rampe di scale di legno ormai ampiamente datate. Il Natale per Giuseppina ed i suoi tre figli: una ragazza di 13 anni, un maschietto di 7 ed un'altra bambina di tre, è tutto qui anche se la speranza di avere una casa è l'unico dono che spera un giorno di ricevere. «Abbiamo bisogno di una casa e di un lavoro per mio marito, per cambiare la nostra situazione» ripete come se la loro vita non avesse altri problemi da affrontare a cominciare proprio dall'uomo che riesce a lavorare solo saltuariamente, che a volte alza il gomito e che passa molto tempo in un bar. Non ci sono problemi per Giuseppina che sotto questo sottotetto dove manca il soffitto e sono a vista i tavelloni che sorregono le tegole dice che almeno non è costretta a vivere per strada anche se in casa c'è un’unica sedia per cinque persone e su una sfondata è poggiato un piccolo televisore. «A Natale mangeremo un primo, un po' di carne e poi tutti nel lettone a vedere la Tv per sentire meno freddo e perché quel giorno trasmettono tante belle favole e poi le canzoni da tutto il mondo che piacciono tanto ai bambini». Con quali soldi allestirà il pranzo non lo dice anche se due volte al mese manda il marito a ritirare il pacco alla Caritas «perché io mi vergogno» e se in casa, proprio per le feste arriverà anche il pacco dono della sezione di Tivoli della Croce Rossa Italiana. Loro vivono con 440mila lire al mese che vengono a Giuseppina da una piccola pensione per una invalidità ad un occhio e 549mila lire che ogni tre mesi arrivano di sussidio dal comune. Dai servizi sociali Giuseppina riceve anche, una assistenza domiciliare dalle 7 e 50 del mattino, per aiutarla a mandare i figli a scuola, fino quasi alle dieci quando rientra a casa dopo aver acquistato un po' di pane, perché il suo rapportarsi con la realtà quotidiana è di quelli che hanno bisogno di un sostegno. E pensare che il Tribunale dei Minori il 22 febbraio 1999 aveva affidato proprio questi bambini al servizio sociale del comune di Tivoli "con prescrizione di attivare, in collaborazione con i servizi specialistici della locale azienda Asl RmG, un piano organico di interventi protettivi e di sostegno comprendente l'assidua vigilanza sulla situazione dei minori ed il loro collocamento, possibilmente insieme alla madre, presso idoneo nucleo familiare o, in mancanza, presso struttura di accoglienza. «L'unica soluzione individuata sarebbe stata - secondo quanto riferisce Giuseppina, quella di andare a vivere in casa di un fratello. «Ma perché - si chiede - non dobbiamo invece vivere come una famiglia normale?». (da Il Tempo del 20/12/2001)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Rassegna Stampa


Articolo più letto relativo a Rassegna Stampa:
LAVORI SOSPESI DOPO L’ULTIMATUM DELLA SOPRINTENDENZA

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"Al gelo in soffitta mamma, papà e 3 figli." | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/