Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 La settimana delle libertà

 .:Inviato Martedì, 13 aprile 2004 @ 18:21:33 da titiro
Software Libero Dalla Free Software Foundation Europe riceviamo un comunicato relativo all'iniziativa intitolata La settimana delle libertà: Diritti e conoscenza nell'era digitale, che pubblichiamo volentieri qui di seguito. Cosa. La settimana delle libertà consiste in una serie di conferenze e workshop itineranti sul tema della libertà della conoscenza. In ogni città saranno organizzati eventi di vario tipo che affronteranno una serie di filoni tematici: libertà e tecnologia, libertà ed arte, libertà e diritto, libertà ed educazione. Chi Partecipano rappresentanti di organizzazioni internazionali tra cui: Richard Stallmann, USA, fondatore del progetto GNU e della Free Software Foundation, programmatore; Sergio Amadeu, brasiliano, direttore-presidente dell'Instituto Nacional de Tecnologia da Informacao del Governo Brasiliano, promotore dei Telecentros brasiliani; Diego Saravia, argentino, Università Nazionale di Salta, creatore della prima distribuzione Argentina di GNU/Linux, membro di Hipatia. Perché La società industriale ha ceduto il passo alla società dell'informazione e della conoscenza. Si tratta di un cambiamento radicale della nostra società. Se una persona 'possiede' qualcosa può scegliere di tenerla per sé o di cederla anche agli altri. Se una persona 'sa' qualcosa e la insegna, la sua conoscenza si moltiplica e si diffonde senza che nessuno si impoverisca. Il progresso si costruisce sul libero accesso al 'bacino culturale' che ci hanno lasciato le generazioni passate e sulle nuove conoscenze che via via lo arricchiscono. In ogni epoca, le grandi scoperte e le più grandi produzioni artistiche sono nate dove il flusso d'informazione era più ampio e libero. In tempi recenti la libera conoscenza ha dato dimostrazione, attraverso il software e l'editoria liberi, di riuscire a promuovere modelli sociali, economici e di sviluppo in grado di produrre ricchezza, crescita e benessere. Questo è il tema della settimana di incontri che si svolgerà tra Siena, Firenze, Milano, Torino e Roma; durante la quale si discuterà di libertà della conoscenza dal punto di vista artistico, tecnico, giuridico e sociale. Quando Date previste, tutte nell'Aprile 2004: 17-18 Siena; 19 Firenze; 20 Milano; 21 Torino; 22 Roma. Il programma completo degli eventi sarà pubblicato sul sito di FSF Europe.
(da quintostato.it)

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Software Libero


Articolo più letto relativo a Software Libero:
Camera: passa il software libero

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 0
Voti: 0

Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
"La settimana delle libertà" | Login/Crea Account | 0 commenti
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie
 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/