Aggiungi Documento o Foto
Invia Files/Foto
Aggiungi Segnalazione Ambientale
Segnala X Ambiente
Invia Video
Invia Video
Invia Notizia
Invia Notizia
Invia un sito
Invia Sito
Invia un sito
Iscriviti NewsLetter
Toolbar
Installa Toolbar
Libera Rete Civica del Nord Est di Roma
 NewsLetter
Iscriviti alle Newsletter
della Rete Civica


Indirizzo email

Lista/NewsLetter

Azione


 Seguici...


 Nuovo sondaggio: la scuola

 .:Inviato Domenica, 25 gennaio 2004 @ 17:21:44 da webmaster
Il Mondo della scuola Chiuso per adesso il sondaggio territoriale con una schiacciante votazione per il no alla centrale (29 voti su 31), si apre questo sullo stato della scuola in italia. Riforme, controriforme, contro-controriforme, ma per cosa? La scuola funziona o, come dice Papini, chiudiamo le scuole? Il sondaggio qui a lato e' strutturato su motivazioni popolari, quello che dice epensa la gente. Per par condicio, abbiamo messo 5 motivazioni favorevoli e 5 contrarie. A voi il voto... E ancora Papini:
la scuola è reclusione quotidiana, è…l’immobilità fisica più innaturale… è l’immobilità dello spirito obbligato a ripetere invece che a cercare… è l’annegamento sistematico di ogni personalità, originalità e iniziativa nel mar nero degli uniformi programmi

e ancora....

La scuola, per sua necessità formale e tradizionalista, ha contribuito spessissimo a pietrificare il sapere e a ritardare con testardi ostruzionismi le più urgenti rivoluzioni e riforme intellettuali
La scuola non inventa le conoscenze, ma si vanta di trasmetterle…
La scuola insegna male perché insegna a tutti le stesse cose nello stesso modo e nella stessa quantità non tenendo conto delle infinite diversità d’ingegno, di razza, di provenienza sociale, di età, di bisogni, ecc.
La scuola è così essenzialmente antigeniale che non ristupidisce solamente gli scolari ma anche i maestri. Ripeti e ripeti anni dopo anni le medesime cose, diventano assai più imbecilli e immalleabili di quel che fossero al principio – e non è dir poco

Questo ed altro ci trasmette nel 1916 in un suo scritto dal titolo "Chiudiamo le scuole".
Voi cosa ne pensate? Dire la vostra anche nei commenti se volete

Condividi questa notizia su Facebook
 
 Links Correlati
· Inoltre Il Mondo della scuola


Articolo più letto relativo a Il Mondo della scuola:
Premiazione del concorso per il logo dell’Inviolata

 Gradimento Articolo
Media del Punteggio: 5
Voti: 1


Vota per questo Articolo:

Eccellente
Very Good
Buono
Regolare
Cattivo

 Opzioni

 Pagina Stampabile Pagina Stampabile

 Invia questo Articolo ad un Amico Invia questo Articolo ad un Amico
Condividi su Facebook Condividi su Twitter Condividi su Google Condividi su del.icio.us Condividi su digg Condividi su Yahoo Condividi su Windows Live Condividi su oknotizie Inserisci sul tuo blog Splinder
Associated Topics

Scuola e FormazioneIl Mondo della scuolaLinux e la didattica

"Nuovo sondaggio: la scuola" | Login/Crea Account | 1 commento
I commenti sono chi li inserisce. Noi non siamo responsabili per il loro contenuto.
Per questioni di spamming, non sono consentiti link all'interno del commento. Grazie

Papini, uno staticista.... (Voto: 0)
di Anonymous il Lunedì, 26 gennaio 2004 @ 07:46:17
...gia' dal 1916 la sua illuminazione intellettuale ha anticipato la staticita' del mondo scolsatico.
Colpisce come Papini esprime la scuola che non creava e non crea ora danno non solo a chi la frequenta obbligatoriamnete, ma anche a chi, per un salario piccolo o grande che sia, ci rimane incastarto dentro.
Viva la scuola, pubblica o privata che sia, come anticamera e cella di isolamento celebrale per addomesticamento alla vita.


[ Rispondi ]

 
Questo sito non è una testata giornalistica e viene aggiornato episodicamente sui temi contenuti, non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7/3/2001. Ogni autore è responsabile del contenuto delle proprie notizie ed articoli. I commenti sono di proprietà dei mittenti. Aniene.Net non è responsabile per il contenuto dei messaggi postati dagli utenti, essi non rappresentano altro che l'espressione del pensiero degli autori.
Il materiale ivi contenuto puo' essere utilizzato , salvo diritti di terzi, purche' se ne citi la fonte.

Commons CreativeTutti i documenti presenti in questo sito sono sotto licenza Commons Creative ver. 2.0 , salvo indicazioni diverse, nel rispetto della proprieta' intellettuale. per info: http://creativecommons.org/licenses/by-nc-nd/2.0/it/